Lost 2×20 – Due per la strada

21 04 2007

 

Titolo originale: Two for the road

Data originale di tramissione: 3 Maggio 2006

Scritto da: Elizabeth Sarnoff, Christina M. Kim 

Diretto da: Paul Edwards

Centric: Ana Lucia

Giorni dal disastro aereo: 62-63

Promo: http://www.youtube.com/watch?v=4lfCAF1XHUE

Riassunto: Lost-italia

Fatti salienti:

– Jack riporta Michael al bunker e gli presta le prime cure;

– Mentre i due si trovano a colloquio nella stanza adibita a prigione, Henry Gale aggredisce Ana Lucia tentando di strangolarla, per vendicare la morte di due suoi compagni (tra cui Goodwin) uccisi da Ana dall’altra parte dell’isola: la ragazza è salvata dal provvidenziale intervento di Locke, che tramortisce HG;

– Henry Gale confessa a Locke che la sua missione aveva come obiettivo proprio lui: non spiega, però, quale fosse il suo scopo;

– Ana Lucia “seduce” Sawyer con lo scopo di rubargli la pistola che vuole usare per uccidere Henry Gale: trovatasi faccia a faccia con il prigioniero, però, non trova il coraggio di giustiziarlo;

– Hurley porta Libby a fare un picnic sulla spiaggia, ma si dimentica di prendere il necessario: Libby si reca al bunker per recuperare una tovaglia e delle coperte;

– Una volta svegliatosi, Michael racconta ciò che ha fatto durante la sua assenza: ha trovato il campo degli Altri e li ha osservati a distanza; Michael racconta che gli Altri sono poveri, vivono in capanne, si cibano di pesce, hanno un bunker (“una porta stagna che conduce sottoterra”) che sorvegliano costantemente con le uniche due armi che hanno e dove Michael ritiene tengano prigionieri i bambini e gli altri rapiti (Michael dice di non aver visto nessuno di loro);

– Michael convince Jack e Locke che sia giunto il momento di affrontare gli Altri, che secondo lui sono molto deboli; i due si recano così da Sawyer per riprendersi le armi, lasciando Ana Lucia e Michael al bunker;

– Michael si fa consegnare la pistola da Ana Lucia con l’intento di sostituirsi a lei nel giustiziare Henry Gale; una volta ricevuta l’arma, tuttavia, esplode un colpo contro di lei, centrandola in pieno ventre;

– Sulla scena sopraggiunge Libby: Michael si volta e spara due colpi anche a lei; quindi apre la porta della stanza in cui è chiuso Henry Gale, si rivolge la pistola al braccio e si spara.

.

Spunti di riflessione:

– L’interrogativo è d’obbligo: Ana Lucia e Libby sono morte? La prima è stata colpita in pieno addome, e la sua espressione pare avvicinarsi molto alla classica esalazione dell’ultimo respiro:

Libby, invece, è raggiunta da due colpi, ma pare in qualche modo protetta dai cuscini che ha in mano: presumendo che non abbia con sè anche un vassoio da dessert, basteranno a farle da scudo?

– Tra l’altro, la rivelazione che Kate fa a Jack a proposito dell’esistenza sull’isola di un bunker adibito a stazione medica pare proprio capitare a fagiuolo: il dottore potrebbe servirsi delle sale operatorie del Caduceo (per quanto ormai dismesse);

– Altro interrogrativo inevitabile: cosa spinge Michael ad agire in questo modo? Il suo scopo pare quello di liberare Henry Gale: che sia stato oggetto di un ricatto (la liberazione di HG per avere in cambio Walt) da parte degli Altri?

– Il piano di Michael è stato lungamente meditato o è figlio dell’improvvisazione? A guardare bene, si potrebbe propendere per la seconda ipotesi: Michael sfrutta la congiuntura favorevole (bunker semi-deserto e pistola a disposizione) per passare all’azione;

– Le (presunte) uccisioni delle due donne erano previste in quanto parte integrante del piano? I due colpi sparati a Libby paiono proprio esplosi involontariamente e la stessa espressione di Michael (che per aver iniziato a maneggiare un’arma pochi giorni prima ha già un’ottima mira) sembra confermarlo:

Quella ad Ana Lucia sembra invece un’aggressione più premeditata; a questo proposito, ci sono due teorie: Ana potrebbe semplicemente essersi trovata nel posto sbagliato nel momento sbagliato (Michael le dice anche “Perdonami”, prima di sbarazzarsi dell’ostacolo verso l’attuazione del proprio piano), oppure ci sarebbe una precisa intenzionalità di eliminare la ragazza (del resto lo stesso Henry Gale ci aveva provato poco prima, definendola una persona “non buona”: è possibile dunque che gli Altri, se davvero hanno ricattato Michael, abbiano posto come condizione anche l’uccisione di Ana Lucia – e, si potrebbe ipotizzare, pure di Libby-);

Michael si spara non tanto per uccidersi (la pistola è puntata al braccio/spalla) quanto per coprirsi le spalle di fronte alla fuga di Henry Gale; possiamo ipotizzare la sua versione dei fatti: HG si è liberato, ha rubato la pistola ad Ana e ha sparato ai tre presenti nel bunker per poi fuggire:

– Se consideriamo valida l’ipotesi del ricatto, perchè Michael sarebbe tanto sicuro che, se farà ciò che dicono gli Altri, riavrà indietro Walt? Parafrasando Jack: crediamo davvero che gli Altri siano persone d’onore?

– Se Michael è stato ricattato, si può ipotizzare che fossere proprio gli Altri a “chattare” con lui al computer, fingendosi Walt, per attirarlo nel tranello;

– Quando Michael entra nella stanza dove è tenuto prigioniero Henry Gale, questi si alza immediatamente in piedi, a differenza di tutte le altre volte precedenti; i due non si parlano, ma sembra quasi che HG lo stesse aspettando: che fosse questo il suo piano? Farsi catturare appositamente, cercare di infiltrarsi (cosa non riuscita), mettere un po’ di scompiglio fra i naufraghi (vittima preferita: Locke) e aspettare che Michael (già nelle mani degli Altri, poichè passano 4-5 giorni tra la sparizione di Michael e l’arrivo di Henry al bunker) arrivi a liberarlo?

– A supporto di ques’ultima tesi: perchè altrimenti Henry Gale dovrebbe essere liberato? Egli stesso rivela che, se tornerà dai suoi compagni, essi lo uccideranno perchè ha fallito la sua missione: c’era dunque un accordo con Michael?

– Ma Henry Gale ha realmente fallito la sua missione? Egli non è sì riuscito ad infiltrarsi nel gruppo dei naufraghi, ma si ha insinuato dubbi e minato incertezze fra loro, ha destabilizzato il rapporto tra Locke e Jack mettendoli l’uno contro l’altro, ha studiato i naufraghi da vicino e dal punto di vista psicologico, e infine è riuscito a scappare: più di così…

– E allora: siamo sicuri che questo Henry Gale, vista la sua abilità, sia un “pesce piccolo”? E se fosse un pezzo grosso degli Altri? E se fosse lui il famigerato “Lui”?

– Queste riflessioni si sono basate sull’ipotesi che comunque Michael sia stato effettivamente catturato dagli Altri e costretto, sotto minaccia, ad agire in loro favore: tuttavia non c’è la certezza assoluta che le cose siano state così (ma allora perchè liberare il pigioniero?), anche se Michael dovrà spiegare cosa ha fatto nei 12 giorni della sua assenza: un po’ troppo tempo per stare appostato a spiare gli Altri, come ha raccontato;

– Il racconto di Michael: afferma di aver visto il “villaggio” degli Altri, fatto di tende e capanne, povere come gli indumenti e il cibo di cui essi fanno uso. Michael dice queste cose perchè le ha realmente viste o perchè gli Altri gli hanno intimato di raccontarle così? Sappiamo infatti che gli Altri sono soliti mascherarsi per fingersi dei selvaggi;

– Ancora sul racconto: Michael asserisce che gli Altri hanno un bunker (dice di aver visto il portellone di ingresso): si tratta di un’altra stazione Dharma? E, se sì, (anche in riferimento alla Blast door map) quale?

– Michael afferma infine che il bunker è presidiato da due sentinelle armate di due pistole: queste sarebbero le uniche due armi in possesso degli Altri; Michael però non sa che a Locke, Jack e Sawyer (accorsi alla sua ricerca) Cap. Fintus ha requisito ben più di 2 pistole;

– Il racconto di Michael è chiaramente volto a infiammare gli animi dei naufraghi per imbastire una sorta di offensiva contro gli Altri che lo stesso Michael si propone di guidare: se effettivamente egli è stato ricattato, che motivo avrebbe di scatenare la guerra contro gli Altri? Gli basterebbe andare a riprendersi Walt, dal momento che ha obbedito a quanto gli era stato chiesto: qual è pertanto il suo vero obiettivo?

– Henry Gale, a colloquio con Locke, cita ancora il misterioso “Lui”, identificandolo come una grande persona, incapace di perdonare, e soprattutto definendolo “L’uomo che è a capo di tutto questo”: questo cosa?

– Henry confessa a Locke di essere venuto sino al bunker (afferma anche che la Rousseau l’ha catturato per caso) per lui, perchè “tu sei uno di quelli buoni”: ancora la dicotomia buoni-cattivi, con la duplice accezione buono=”non cattivo”/”adatto a qualcosa”;

– Se davvero l’obiettivo degli Altri era Locke, perchè hanno dovuto inviare Henry appositamente? Locke se ne andava spesso in giro da solo e disarmato per l’isola, e sarebbe stato facile catturarlo. Ma forse l’obiettivo di Henry Gale era diverso: forse doveva “monitorarlo” psicologicamente, forse metterlo alla prova, forse mostrargli la mappa sulla porta blindata, o forse altro ancora;

– Henry Gale (e non solo) ha ribadito più volte che gli Altri sono “buoni”, eppure prevede che i suoi compagni lo uccideranno perchè ha fallito la sua missione: uccidere le persone (cosa che abbiamo già visto fare più volte agli Altri) non è dunque un elemento discriminante tra “buoni” e “cattivi”;

– Dal flashback, sappiamo il motivo per cui Ana Lucia si trovava in Australia: era stata assoldata come guardia personale da Christian Shephard, il padre di Jack. Un altro contatto tra i passeggeri del volo 815 (o loro parenti, in questo caso) che ha scatenato le ipotesi dei sostenitori della “teoria del complotto”, soprattutto per il modo abbastanza spontaneo e immediato in cui Ana accetta la bizzarra proposta di Christian;

– Ana Lucia e Christian Shephard inizialmente non si rivelano le rispettive identità, ma decidono di scegliersi vicendevolmente dei nomi fittizi. Curiosamente, la scelta ricade su due nomi già sentiti in Lost: Christian sceglie Sarah (nome della ex moglie di suo figlio Jack), Ana sceglie Tom (nome del grande amore di Kate: il medico morto nel suo tentativo di fuga);

– Il padre di Jack si reca a Sidney per trovare una figliastra che egli ha e mantiene in Australia: la donna che gli apre la porta e che poi lo scaccia in malo modo (e che si vede nella foto qua sotto) dovrebbe essere la madre della ragazza, la cui identità rimane sconosciuta. Alcuni hanno però ipotizzato che la sorellastra di Jack (il quale non dovrebbe essere al corrente di tutto ciò, malgrado in passato abbia rinfacciato al padre i tradimenti nei confronti della madre), visti i capelli biondi della madre, potrebbe essere Claire (che è Australiana): ella ha infatti rivelato di essere stata abbandonata dal padre in tenera età (ma va detto che i 2 genitori avrebbero dovuto essere piuttosto giovani al momento del suo concepimento):

– Sempre a Sideny, il padre di Jack decide di non seguire il consiglio di Ana Lucia (“torniamo a casa”) e preferisce infilarsi nell’ennesimo bar, proprio quello in cui incontra e parla con Sawyer (v. prima stagione): scendendo dalla macchina, sbatte proprio contro quest’ultimo:

– Questo avviene poche ore prima che Christian Shephard sia colto dall’attacco di cuore che gli avrebbe tolto la vita: il condizionale è d’obbligo, dal momento che la sua bara è stata trovata vuota e Jack lo ha visto gironzolare per l’isola;

– Quando parla con Hurley, Libby si lascia scappare un “Quando ero in ospedale” e subito si corregge: “Perchè mi ero rotta una gamba”: è evidente come ella non voglia che Hurley si ricordi della sua permanenza all’istituto pischiatrico Santa Rosa;

– In questo episodio Ana Lucia, dopo aver ricomposto la frattura con la madre, riesce a riconciliarsi anche con se stessa: la propria coscienza le impedisce infatti di uccidere Henry Gale; se il colpo di Michael l’ha realmente uccisa, i sostenitori della teoria secondo cui i naufraghi si trovano in una sorta di Purgatorio che soltanto quando hanno espiato le proprie colpe possono lasciare (teoria comunque ufficialmente smentita dagli autori) avrebbero (dopo le morti di Boone e Shannon) un ulteriore elemento di supporto.

.
Curiosità:

Quando Jack, Locke e Kate lo raggiungono per farsi consegnare le armi, Sawyer è intento a leggere il manoscritto di “Bad Twin”, libro che abbiamo già visto in mano ad Hurley e il cui autore è Gary Troup (anagramma di Purgatory), uno dei passeggeri sopravvissuti all’incidente aereo (ma morto poco dopo: è l’uomo che nel pilot viene risucchiato dalla turbina del motore. Notevole la battuta di Sawyer quando Jack gli sottrae il libro e lo getta nel fuoco: “Così mi bruci il finale!”:

Nel flashback di Ana Lucia le pattuglie della polizia riportano i numeri maledetti:

Quando vede Hurley e Libby fuoriuscire dalla giungla mano nella mano, Jin si rivolge loro con un gesto evidentemente internazionale:

Il titolo dell’episodio, che allude alle peripezie autraliane della strana coppia Ana Lucia-Christian Shephard, fa riferimento all’omonimo film del 1967 diretto da Stanley Donen (ma la trama ha scarse affinità); “Two for the Road”, inoltre, è il titolo di una canzone di Bruce Springsteen (che però non fa parte della colonna sonora della puntata).

A proposito di colonna sonora, in questo episodio l’autoradio della macchina su cui viaggiano Ana Lucia e il padre di Jack trasmette la canzone di Patsy Cline (cantante morta in un incidente aereo) “Walking After Midnight”, la stessa che Kate (è la sua cantante preferita) ascolta nel bunker nella puntata 2×13.

Subito dopo la trasmissione della puntata, tra i fan americani (ansiosi di sapere se Ana Lucia e Libby sarebbero sopravvissute) si diffusero diverse voci che tendevano di volta in volta ad alimentare o smorzare le speranze: una (mai confermata) recitava che Michelle Rodriguez (l’attrice che intepreta Ana Lucia) avrebbe avuto difficoltà a legare con gli altri membri del cast e screzi con la produzione, un’altra voleva che la stessa attrice avesse firmato un contratto della durata di una sola stagione (la seconda, appunto).

Ma la notizia che fece più scalpore proveniva direttamente dal distretto di polizia di Oahu (Hawaii), l’isola su cui si girano le riprese di Lost: Michelle Rodriguez (Ana Lucia) e Cynthia Watros (Libby) erano state fermate per guida oltre i limiti di velocità e in evidente stato di ebbrezza dopo una serata all’insegna della follia, e il fatto (oltre a rappresentare un’indubbia fonte di involontaria pubblicità) sembra fece irritare parecchio produttori e responsabili di Lost: i fan ventilarono dunque un’uscita forzata delle due attrici dal cast. Oltretutto, le foto segnaletiche scattate dalla polizia fecero il giro del Web e non poterono che confermare la notizia:

Appunto, due per la strada.

.
Frasi da ricordare:

Jack: Forse l’hanno lasciato qui loro.
Kate: L’hanno lasciato… è da solo! Non l’hanno preso e spinto fuori dalla giungla, Jack. E’ qui da solo.

Com. Cortèz: Quest’uomo aveva confessato di averti sparato a sangue freddo, ma tu hai rifiutato di identificarlo… così abbiamo dovuto lasciarlo andare. Una settimana dopo, rispunta fuori con 5 pallottole nel petto, perché qualcuno ha sparato a sangue freddo a lui.
Ana Lucia: Immagino che mi serva un avvocato.
Cap. Cortèz: Senti, sappiamo entrambe che questa indagine si concluderà con un’archiviazione… Ma, Ana, se sei stata tu,
se sei arrivata a questo, devi lasciare che ti aiuti.
Ana Lucia: Già… grazie, mamma, ma non ho bisogno del tuo aiuto.

Libby: Che hai fatto?
Ana Lucia: Mi sono tagliata radendomi… Il tizio della botola ha tentato di uccidermi.
Libby: Stai bene?
Ana Lucia: Io sì… ma lui non per molto ancora.

Henry Gale: Se sei venuto a scusarti per avermi colpito con la tua stampella… ti perdono. Sono felice che la mia testa non te l’abbia rotta.
Locke: Perché?
Henry Gale: E’ una domanda piuttosto vaga…
Locke: Perché hai tentato di uccidere Ana Lucia e non me?
Henry Gale: Non sono sicuro di capire dove vuoi arrivare, John…
Locke: Ero intrappolato sotto quella porta… del tutto impotente… Avresti potuto spaccarmi la testa, ma non hai fatto nulla. Perché?
Henry Gale: Perché tu sei uno di quelli buoni, John.
Locke: Cosa? Cosa vuoi dire? Buono in che senso?
Henry Gale: Non ha nessuna importanza. Sono spacciato comunque… Il dottore è andato a tentare uno scambio, e sappiamo entrambi che tornerà a mani vuote… e quindi non valgo più nulla. Quindi o Jack torna qui e mi ammazza,
o la mia gente scopre dove sono, e allora mi ammazzeranno loro.
Locke: Perché mai la tua gente vorrebbe ucciderti?
Henry Gale: Perché l’uomo che è a capo di tutto questo… è’ un grande uomo, John… un uomo eccezionale… Ma non è un uomo che perdona. Mi ucciderà perché ho fallito, John… Ho fallito la mia missione.
Locke: Quale missione?
Henry Gale: Quando quella donna mi ha preso in trappola, stavo venendo qui, John. Stavo venendo per te.

Ana Lucia: Ho incontrato un sacco di assassini in vita mia. Sai cosa mi stupiva sempre di loro? Quanto adorassero parlare. Ma tu sei diverso, Henry…

Ana Lucia: Ero un poliziotto.
Christian Shephard: Che coincidenza. Io ho appena smesso di fare il medico.
Ana Lucia: Perché hai lasciato?
Christian Shephard: Non l’ho fatto. Mio figlio mi ha denunciato per aver bevuto sul lavoro… Mi hanno radiato… Sì, lo so… è divertente…
Ana Lucia: No, no. Solo che… non credo che genitori e figli dovrebbero lavorare insieme.

Ana Lucia: Perché mai dovrei venire a Sydney con te?
Christian Shephard: Magari è il Fato che ci ha fatti incontrare… Sai, come due drink in un bar dell’aeroporto.
Ana Lucia: E perché il Fato avrebbe fatto una cosa del genere?
Christian Shephard: Oh, per la stessa ragione per cui il Fato fa qualunque cosa… perché possiamo aiutarci a vicenda.

Christian Shephard: Mi fai entrare o no? Senti, è mia figlia e ho tutti i diritti di vederla.
Amante australiana: No, non hai nessun diritto! Vattene!
Christian Shephard: Io entro. Non puoi fermarmi! E’ mia figlia! Sono io che pago il mutuo per questa casa! Voglio vedere mia figlia!
Amante australiana: Non farti vedere mai più!
Christian Shephard: Stavo solo conversando con la signora.
Amante australiana: Tu devi farti aiutare!

Hurley: Non l’hai visto il film “Non per soldi… ma per amore”? E’ grandioso. C’è questo tizio con una radio enorme… e la regge sopra la testa fuori dalla finestra di questa tipa, e suona una canzone di Peter Gabriel per lei, e… bang! La ragazza, tipo, è sua. Insomma, sì, dopo che il padre di lei finisce in galera… Ma alla fine lui la conquista!
Sayid: Credo di aver afferrato l’idea, Hurley.

Locke: Se ci hanno dato Michael…
Jack: Loro non ci hanno dato proprio niente.
Locke: Quindi è stata solo una coincidenza che vi siate imbattuti in lui?
Jack: Stavo urlando. Deve aver sentito la mia voce. Secondo te hanno lasciato andare Michael
nella speranza che noi onorassimo la nostra parte del’accordo? Credi che siano persone d’onore, John?

Sawyer [rivolto ad Ana Lucia]: Bene, bene, bene… Guarda chi c’è. La piccola Cappuccetto Rosso sta forse seguendo il lupo cattivo fino al nascondiglio delle armi?

Ana Lucia: Mi chiamo Ana Lucia.
Christian Shephard: Be’, io sono ancora Tom…
Ana Lucia: Perché sei qui?
Christian Shephard: Sono qui perché non posso chiedere scusa a mio figlio. Lui ha tentato di aiutarmi, e io l’ho ringraziato tagliandolo fuori. L’ho ringraziato detestandolo. E tu sei qui per lo stesso mio motivo, ragazzina… Sei fuggita.

Ana Lucia: Non farlo. Andiamocene da Sydney… Andiamocene e basta. Torniamo indietro.
Christian Shephard: Io non posso più tornare indietro.

Ana Lucia: Che c’è?
Sawyer: Non mi chiedi il numero di telefono?
Ana Lucia: Se provi a raccontarlo a qualcuno… ti ammazzo.
Sawyer: Immagino che due coccole siano fuori questione…

Michael: Li ho trovati. Quando me ne sono andato ho camminato verso nord, sono tornato dall’altra parte. Ho camminato fino alla spiaggia e poi lungo la costa. Il giorno dopo, ne ho visto uno.
Locke: Che aspetto aveva?
Michael: Sporco. Vestiti laceri, scalzo. Semplice… esattamente come il resto di loro.
Jack: Il resto di loro?
Michael: Sì. La sua gente, gli altri. L’ho seguito mentre tornava al loro accampamento. Vivono in… delle tende… tende di tela e… Mangiano pesce essiccato. Sono messi peggio di noi.
Locke: Quanti erano?
Michael: Ne ho contati 22.
Jack:  E… la barca…?
Michael: Non l’ho vista.
Jack: Walt… hai visto Walt?
Michael: No. Ma so che è lì.
Ana Lucia: E che ne è stato di tutti gli altri che hanno preso? Hai visto Cindy? Hai visto gli altri bambini?
Michael: No, no, niente bambini. No, ma li tengono dove tengono mio figlio. Hanno una botola.
Locke: Come fai a sapere che…
Michael: Ci sono dei portelli di metallo che portano sottoterra. Cos’altro potrebbe essere?
Kate: E credi che sia lì che tengono i bambini?
Michael: Stanno di guardia là fuori 24 ore su 24.. 2 sentinelle, 2 pistole, e non ho visto altre armi. Non ne hanno altre.
La maggior parte sono anziani, e la metà sono donne. Volevo… Non ho potuto salvarlo… Quindi sono tornato indietro per dirvi… per dirvi che possiamo prenderli. Non appena avrò ripreso le forze, vi guiderò laggiù. E andremo a riprenderci mio figlio!

Jack: Avevi ragione tu.
Locke: A che proposito?
Jack: Su Henry. E su ciò che tu e Sayid gli avete fatto il giorno che l’abbiamo trovato. Avevi… avevi ragione tu. Non condivido il metodo, ma non avrei dovuto mettermi in mezzo.
Locke: Be’, hai fatto ciò che ti sembrava giusto fare in quel momento, Jack. Spero soltanto che la prossima volta che decidi di fare qualcosa, tu includa anche me. E qualcosa mi dice che accadrà presto.

Sawyer: Mi ha rubato la pistola. Ana lucia.
Jack: Che bisogno aveva di una pistola?
Sawyer: Maledizione.
Locke: Jack… C’è una cosa che non ti ho detto.

Kate: Dove state andando?
Jack: A farci restituire le armi da Sawyer. Avremo bisogno di te per convincerlo.
Kate: E chi baderà a Michael?
Ana Lucia: Resto io. Voi andate pure.
Jack:  Sicura?
Ana Lucia: Salutatemi Sawyer…

Libby: Senti, ma perché non lo facciamo qui, il picnic? Forza, dammi le coperte.
Hurley: Coperte?
[…] Libby: Okay, facciamo così: alle coperte ci penso io.

Jack: Sawyer. Posa quel libro.
Sawyer: Non è un libro. E’ un manoscritto.

Henry Gale: Continuava a dire che ci sbagliavamo su di te…
Ana Lucia: Di chi stai parlando?
Henry Gale: Goodwin… Ci aveva detto tutto di te, Ana. Pensava che tu non fossi cattiva e che poteva farti cambiare. Ma si sbagliava… E gli è costato la vita.
Ana Lucia: Voleva uccidermi.
Henry Gale: Ah sì?

Henry Gale: Allora, è la fine…?
Ana Lucia: Sì, Henry. E’ la fine.

Michael: Dove sono andati tutti?
Ana Lucia: Le tue parole li hanno galvanizzati. Sono andati a farsi restituire le armi da Sawyer.
Michael: Sawyer? Sawyer ha le armi?!

Ana Lucia: Ha tentato di uccidermi, oggi. Quindi lo volevo morto. Non ce l’ho fatta… Non sono riuscita a ucciderlo… L’ho guardato, e lui… Non posso farlo mai più.
Michael: Allora lascia che lo faccia io. Sono delle bestie. Li ho visti, e sono bestie. Mi hanno strappato via mio figlio! Hanno preso mio figlio e… Lo faccio io. Dammi la pistola. Lo uccido io! Perché è così che fanno loro. Qual è la combinazione?
Ana Lucia: 18 a destra… 1 a sinistra… 31 a destra.
Michael: Mi dispiace…
Ana Lucia: Per cosa?

Libby: Michael…?

Per la serie “I simpatici soprannomi di Sawyer”:

“Muchacha” (Ana Lucia)

n preda a un attacco di panico.

.

Video: I momenti salienti:

.

“I’m sorry”

 

Lascia un commento!

 



 

 

.

Fonti: Forum di Telefilm-central.org, Lost-italia, Lostpedia, Wikipedia, Lost-media.com

Annunci

Azioni

Information

14 responses

21 04 2007
Lore

So che è solo un telefilm… ma Michael è proprio un imbecille! 🙂

Cerco di resistere alla tentazione di non andare a guardare spoilerate su internet, ma spero proprio che la (bellissima) Ana Lucia sia ancora viva. 😉

21 04 2007
Monolite

Complimenti per il tuo lavoro! Le riflessioni e le curiosità sono davvero molto molto interessanti! Anche io spero che le 2 ragazze non siano morte. Secondo me Michael ha sparato per dare la colpa a HG in modo da motivare un attacco dei superstiti contro gli altri

22 04 2007
miky

puntata mozziafiato.. il finale ti lascia proprio di stucco..
io nn ho resistito e mi sono scaricato le 2 puntate successive..
nn pedetevele!

23 04 2007
Angelo

Secondo me c’è un avvenimento recente su cui non si è riflettutto abbastanza: i rifornimenti arrivati via paracadute (ma siamo sicuri? possibile che nessuno l’abbia visto cadere? i losties sono più di 40, o sbaglio?) sono stati inviati in quantità tarata sui due soggetti (o anche uno solo) assegnati alla stazione “cigno” o, invece, sono stati aumentati per garantire la sopravvivenza di tutti i dispersi? Magari è un calcolo che i nostri non possono fare perchè non sanno quanta roba e quanto tempo fa è stata oggetto del precedente rifornimento, ma se si potesse dedurre un aumento di razioni la conseguenza sarebbe molto significativa: qualcuno vorrebbe tenerli lì per molto tempo…

23 04 2007
alteraego

Ciao, grazie delle riflessioni: nelle analisi in cui si è parlato dei rifornimenti (quelle alle puntate 2×17 “Chiusura” e 2×18 “Dave”) in effetti non ho fatto riferimento al dosaggio dei viveri, anche perchè – come dici tu – è attualmente impossibile per i naufraghi quantificare le scorte precedenti e comparare i due carichi: l’unica speranza è che Desmond prima o poi rispunti fuori…

Comunque credo che le scorte, così a occhio, fossero sufficienti per riempire la dispensa del bunker. Piuttosto rifletterei sul fatto che le scorte siano state mandate ben prima che la dispensa fosse vuota (anzi nella 2×01 pare ancora abbastanza piena): vabbè che Desmond era rimasto da solo, ma la cosa forse è sospetta…

alteRægo

23 04 2007
Angelo

In fondo non sappiamo neanche ogni quanto arrivano i rifornimenti. Potrebbe dircelo solo Desmond, sul cui ritorno io conto molto, perchè con un nome così esotico e quella frase (“A un’altra vita!”) non può che diventare uno snodo centrale! Sul dosaggio dei vivieri mi stupisce più che altro che i naufraghi non ne parlino neppure, forse ha ragione Bernard: l’isola ha fatto accettare ai naufraghi quell’assurdo stato di cose come se fosse ineluttabile. Questo è davvero il suo mistero!

23 04 2007
Pessil

Hai scritto: Quando parla con Hurley, Libby si lascia scappare un “Quando ero in ospedale” e subito si corregge: “Perchè mi ero rotta una gamba””.
Ma davvero l’ha detto Libby? io credevo di ricordare che l’avesse detto Hurley…

Caspita che occhi aveva l’attrice che interpretava Libby nella foto segnaletica!

Torno al commento di un paio di puntate fa…possibile che ad Henry Gale non cresca la barba (dopo 1 settimana nel bunker)?

Inutile ripetere le lodi ovvie su questo sito…

Alla prossima.

23 04 2007
alteraego

La frase sono sicuro sia di Libby.
La barba di HG in effetti sembra non crescere rapidamente… ma si vede una scena in cui Jack lo scorta al bagno: può essere che gli lasci fare la barba (anche se una lametta in mano a un potenziale Altro non è il massimo della sicurezza…)

24 04 2007
Midnighter

Tra l’altro è la seconda volta che Libby parla della sua frattura della gamba (e la prima volta sembrava parlarne come di un fatto reale), ne aveva già parlato a Donald prima di “sistemargli” la gamba, diceva di essersela rotta sciando ad Aspen, mi pare. Al primo flashback ambientato ad Aspen tutti ad aguzzare la vista!

24 04 2007
alteraego

Beh, chissà che non scorgiamo un orso polare… 😆

9 05 2007
alfredo marconi

vorrei sapere chi è quel co****** che ha scritto che michael ha sparato al ventre ad ana lucia mentre l’ha presa in pieno petto. a libby le ha sparato nel ventre; quindi prima di sparare c*****e deve vederla la puntata interessata del commento

9 05 2007
alteraego

Benvenuto, Alfredo.
Ho censurato le parole scurrili perchè in questo blog ognuno ha il diritto di esprimere la propria opinione, ma non quello di offendere gli altri.

30 06 2012
Tomas Break

La frase è stato detto da Hurley, ne sono sicuro.
Comunque povera Libby, non doveva morire almeno non ancora D:

6 08 2013
Laurence

Hello I am so delighted I found your site, I really found you by
error, while I was searching on Bing for something else, Anyhow I am here
now and would just like to say cheers for a remarkable post and a all round entertaining blog (I
also love the theme/design), I don’t have time to read through it all at the moment but I have bookmarked it and also added your RSS feeds, so when I have time I will be back to read a great deal more, Please do keep up the excellent job.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: