Lost 4×02 – Morte Accertata

21 04 2008

Titolo originale: Confirmed Dead

Data originale di tramissione: 7 Febbraio 2008

Scritto da: Drew Goddard e Brian K. Vaughan

Diretto da: Stephen Williams

Centric: I fantastici 4

Promo: http://www.youtube.com/watch?v=cIpR6BJqJtI (sub ita), http://www.youtube.com/watch?v=mCuV65Rphx0 (Fox italia)

Riassunto: Lost-central

Fatti salienti:

– Jack e Kate incontrano l’uomo che si è paracadutato dall’elicottero: si chiama Daniel, e dice che sull’elicottero c’erano altri suoi 3 compagni;

– Seguendo la traccia del segnalatore sul telefono satellitare, i tre raggiungono il secondo paracadutista, Miles, che li minaccia con una pistola accusandoli dell’uccisione di Naomi;

– Miles “parla” con il cadavere di Naomi e scagiona Jack e Kate; nel frattempo sopraggiungono Sayid e Juliet, che ristabiliscono i rapporti di forza in favore dei naufraghi;

– Il gruppo di Locke, diretto verso la capanna di Jacob, incontra la terza paracadutista, Charlotte: la portano con sè facendo perdere le sue tracce;

– Il gruppetto di Jack trova anche l’ultimo uomo, il pilota Frank Lapidus: con lui c’è anche l’elicottero, perfettamente integro;

– I 3 uomini scoprono che Juliet era già sull’isola, e rivelano lo scopo della loro missione: rintracciare Benjamin Linus;

– Charlotte minaccia di andarsene se Locke e i suoi non le daranno ascolto: per tutta risposta, Ben (con la pistola sottratta a Carl, le spara; la ragazza è salvata dal giubbotto antiproiettile;

– Locke decide di uccidere Ben, ma questi rinvia la propria esecuzione mostrando di essere in possesso di tutte le informazioni circa la nave di Minkowski: questo perchè ha un suo uomo infiltrato sulla nave.

.

Spunti di riflessione:

 

TUTTI FUORI L’elicottero in volo sopra l’isola e decollato dalla nave di Minkowski trasporta quattro persone, tutte dirette sull’isola. Vista la turbolenza magnetica che rischia di far precipitare il mezzo, l’elicottero viene alleggerito scaraventando al di fuori il peso, equipaggio compreso.

.

FISICO BESTIALE Il primo a paracadutarsi è Daniel Faraday: atterra nelle vicinanze della cabina dell’815 ed è presto raggiunto da Jack e Kate. Daniel è un fisico, sembra soffrire di qualche disturbo della personalità ed è poco tagliato per fare il marine, malgrado la pistola che si porta dietro. E’ anche il più accondiscendente verso i naufraghi.

.

NON LO SO Nel suo flashback, vediamo Daniel apprendere la notizia del ritrovamento del volo 815 presumibilmente a casa sua, ad Essex (Massachussets). La sua reazione è molto particolare: si mette a piangere, disperato, senza sapere il perchè. Semplici problemi comportamentali o qualcosa di più?

.

LA DONNA DELLO SCHERMO Daniel non è solo quando ascolta la notizia dalla tv: con lui c’è una donna che non viene mai inquadrata in faccia, pare affettuosa verso di lui e la sua voce non è nuova… si tratterà di qualche vecchia conoscenza?

.

GHOSTBUSTER Il secondo uomo paracadutato sull’isola è Miles Straume, che precipita nella zona rocciosa in riva al mare (molto simile a dove Desmond uccise Kelvin). Miles è decisamente più bellicoso di Dan: aggredisce Jack, tiene i naufraghi sotto il tiro della sua pistola, intima al compagno di non fornire spiegazioni.

.

TUA SORELLA La causa del comportamento ostile di Miles è probabilmente da ricercarsi nella morte di Naomi: la ragazza inglese ha usato una frase in codice (“Di’ a mia sorella che le voglio bene”) per avvertire di eventuali attacchi o minacce presenti sull’isola; ecco perchè Miles è a dir poco diffidente nei confronti dei naufraghi, ai quali imputa (inizialmente) l’uccisione della compagna.

.

NOTIFICA DI SFRATTO In passato, Miles apprende la notizia del ritrovamento del volo 815 dalla radio, poco prima di scendere dalla macchina per eseguire il proprio lavoro di “medium” in una villetta ad Inglewood, periferia di Los Angeles. Miles si dice in grado di parlare con gli spiriti dei morti e di scacciarli.

.

LA NONNINA In questo caso è una anziana signora di colore, Mrs. Gardner, a chiedere il suo intervento. La casa della donna è infatti abitata, a suo dire, dallo spirito del nipote, morto assassinato.

.

SCHELETRI DIETRO L’ARMADIO Il fantasma c’è davvero? Miles ha davvero parlato con lui? Il suo obiettivo finale è quello di trovare i soldi e la droga che il ragazzo possedeva quand’era in vita: questo lo qualificherebbe come truffatore. Curioso, però, il fatto che ad indicargli il nascondiglio dietro l’armadio è la rumorosa caduta di alcuni oggetti proprio in quel punto, come se una presenza invisibile (peraltro appena evocata dal medium) l’avesse provocata. Insomma, medium o ciarlatano?

.

LINEA DIRETTA CON L’ALDILA’ Bisogna dire che Miles è davvero convinto di essere in grado di parlare con gli spiriti dei morti. Sull’isola esige infatti di essere portato al cospetto del cadavere di Naomi, con il quale “parlerà” per qualche istante per poi dare ragione a Kate circa l’identità dell’assassino (John Locke). Concluderà poi dicendo che “Quella non è Naomi, è soltanto un corpo”.

.

ANTROPOLOGA Il terzo uomo è in realtà una ragazza: Charlotte Lewis, nata il 2 Luglio 1979 in Inghilterra, prima di tre sorelle, laureata con dottorato in antropologia culturale (le notizie le fornisce l’informatissimo Ben). Charlotte finisce impigliata ad un albero col paracadute: quando riesce a liberarsi, è il gruppo di Locke a trovarla e a portarla con sè.

.

URSUS MARITIMUS Charlotte viene a sapere della notizia del ritrovamento dell’815 mentre si trova in Tunisia, in pieno deserto. Lo scopo del suo viaggio è un sito archeologico di recente scoperta: gli scavi hanno portato alla luce un fossile molto particolare, quello di un orso polare. Cosa ci fa in pieno deserto?

.

HYDRA Charlotte scava nella sabbia e fa emergere quello che sta cercando: una sorta di collare marchiato con la scritta Dharma e il simbolo dell’Hydra. Dunque l’orso in questione era parte delle sperimentazioni zoologiche del progetto Dharma; di cosa è a conoscenza Charlotte, visto che sembra sapere esattamente cosa cercare? E come fa a conoscere il progetto Dharma?

.

UBRIACONE L’ultimo componente della squadra di soccorso è il pilota dell’elicottero. Il suo nome è Frank Lapidus, è un ex(?) pilota; era alla guida dell’elicottero da cui si sono gettati i suoi compagni: malgrado la tempesta elettromagnetica in cui sono capitati è riuscito a portare a terra il mezzo senza grossi problemi, facendolo atterrare nei pressi del luogo ove sorgeva la Fiamma (la mucca che incontra proviene proprio dalla fattoria di Mikhail Bakunin).

.

SE NON VEDO NON CREDO Il flashback di Frank è ambientato alle Bahamas: qui Lapidus apprende della notizia del ritrovamento, ma è particolarmente scettico a proposito. Oltre a simulare, con un modellino e un acquario, l’affondamento dell’aereo, si accorge dalle immagini televisive che qualcosa non torna: quello inquadrato dai robot subacquei, a suo dire, non è il corpo del pilota Seth Norris, perchè non porta la fede nuziale.

.

QUANDO SI DICE IL CASO… Frank si dice sicuro di ciò che afferma perchè conosce personalmente il pilota: è un collega, e anzi quel giorno doveva essere lui a comandare il volo 815 della Oceanic. Perchè non era lui il pilota? Forse ha sentito puzza di bruciato intorno a quel volo, che comunque (complottisti a parte) ancora pensiamo precipitato per puro caso (concatenazione di eventi fortuiti)? E perchè Frank ha studiato a memoria i nominativi dei 324 passeggeri a bordo, tanto da capire al volo che Juliet non era sull’aereo? (Miles, Charlotte e Daniel non sembrano conoscere i naufraghi: “Tu sei Kate?”; “Sei tu Jack?”)

.

IN FONDO AL MAR Se quello ritrovato in fondo all’oceano non è il relitto del volo 815, allora che cos’è? Con ogni probabilità, si tratta di una messa in scena architettata per fare in modo di interrompere le ricerche dell’aereo misteriosamente scomparso: un finto relitto appositamente collocato sul fondo dell’Oceano Indiano, che dia definitiva risposta alla domanda “che fine ha fatto il volo 815 della Oceanic?”.

.

SOSIA Il tutto è stato studiato nei minimi particolari: l’aereo è identico a quello vero, e ci sono anche i corpi dei passeggeri (addirittura identici – perlomeno quello del pilota -, tanto che per accorgersi dell’inganno Frank deve notare l’assenza della fede). Da dove provengono quei corpi? Sono manichini o cadaveri?

.

NIENTE RECUPERO Anche la collocazione del finto relitto non è lasciata al caso: le profondità marine della Faglia di Sunda, in pieno Oceano Indiano, al largo dell’Indonesia. La faglia in questione è una sorta di Triangolo delle Bermuda asiatico: a causa dei fenomeni geologici che la caratterizzano è stata storicamente teatro di diversi disastri aerei e misteriose scomparse navali (non per nulla la Christiane I si trova lì alla ricerca della Roccia Nera); non solo: viste la profondità e le avversità della Faglia, si rende impossibile qualsiasi operazione di recupero dell’aereo e, di conseguenza, di riconoscimento delle vittime.

.

FUORI ROTTA Si potrebbe obiettare che un aereo decollato da Sidney alla volta di Los Angeles non avrebbe avuto alcun motivo di sorvolare l’Indonesia e l’Oceano Indiano. Tuttavia, il vero volo 815 era uscito fuori rotta poco dopo il decollo in seguito a una forte perturbazione: il pilota ha perso il contatto radio sei ore dopo il decollo, è poi tornato indietro verso le Fiji quando ha incontrato la “turbolenza” che ha causato l’incidente. Quando si è schiantato sull’isola l’aereo era fuori rotta di 1000 miglia. Nel mondo esterno hanno potuto immaginare che il velivolo, per qualche motivo, fosse uscito di rotta: in qualche modo (un ipotetico dirottamento, per esempio) si può rendere compatibile questo fatto con il ritrovamento del relitto nella Faglia di Sunda.

.

MANDANTE Chi ha messo in piedi tutta questa messinscena? Qualcuno che, evidentemente, aveva interesse a fare in modo che le ricerche dell’aereo portassero alla fine a scoprire l’isola e i segreti che essa custodisce. Non Abaddon e i suoi, dunque; piuttosto, gli Altri (quindi Ben, Alpert, la Mittelos Bioscience e chi gli sta sopra) oppure gli “eredi” del progetto Dharma (Widmore? Paik?)…

.

IL GIOCO Ci sono alcuni dettagli interessanti che si possono trarre da Find815, l’ARG (Alternative Reality Game) andato in scena nel Gennaio 2008 per fare da traino alla Quarta Stagione di Lost negli Stati Uniti. Il gioco permetteva di seguire, partecipando in modo interattivo (una sorta di caccia al tesoro virtuale, sul modello di The Lost Experience), le varie tappe che hanno portato al ritrovamento del relitto del volo 815. Ecco un breve riassunto:
 Protagonista del gioco è un uomo di nome Sam Thomas, australiano: è un ex dipendente della Oceanic che ha perso la fidanzata, Sonia, nel disastro aereo (era a bordo dell’815 come hostess); non riesce a darsi pace, sente in cuor suo che la ragazza potrebbe essere ancora viva: quando le ricerche, pochi giorni dopo l’incidente, vengono interrotte, decide di intraprendere la propria battaglia per la verità (cosa che gli farà perdere il lavoro alla Oceanic);
 Sam riceve delle misteriose mail cifrate da un ignoto mittente, che contengono alcune informazioni: lo porteranno alla Christiane I, una nave di ricerca subacquea attraccata in Indonesia;
 Una volta raggiunta la nave, Sam riesce a farsi accettare a bordo e scopre la missione della Christiane I: ritrovare il relitto della Roccia Nera, nave mercantile e negriera misteriosamente scomparsa nel sud-est asiatico (e noi sappiamo che è finita sull’isola), che si suppone inghiottito dalla Faglia di Sunda. A commissionare la spedizione, una corporation che si dedica al ripescaggio e al ritrovamento di relitti e reperti storici, il Maxwell Group;
 A rappresentare il Maxwell Group (che si scoprirà più tardi essere una divisione delle Widmore Industries) sulla nave, Oscar Talbot; Talbot non vede di buon occhio la presenza di Sam a bordo ed entra presto in conflitto con lui;
 Anche a bordo della Christiane I Sam continua a ricevere le mail misteriose: ne ricava delle coordinate, che interpreta come indicanti il punto della Faglia di Sunda in cui cercare;
 Sam riesce a convincere il comandante della nave a seguire le sue indicazioni (ma loro sono pur sempre alla ricerca della Roccia Nera) e a far immergere i robot subacquei nel punto corrispondente alle “sue” coordinate (ecco spiegata la frase “Procedo in direzione 173, dalle coordinate riportate sulla mappa del nostro uomo”);
 Le ricerche sembrano infruttuose, ma alla fine qualcosa in quel punto c’è davvero: non è la Roccia Nera, bensì il finto relitto del volo 815.
Ecco il video conclusivo dell’intero gioco:

.

NOT PENNY’S DAD Alla fine della sua avventura, Sam scopre che il mittente delle mail che l’hanno condotto alla Christiane I prima e al relitto poi è qualcuno all’interno del Maxwell Group medesimo: più che di un “pentito” si tratterebbe piuttosto di qualcuno (magari addirittura lo stesso Talbot) che vuole che il finto relitto venga scoperto. E qui rientra in gioco la Widmore Industries, che possiede il Maxwell Group e che già sappiamo tra i finanziatori del progetto Dharma.

.

TOMBOLA Malgrado tutta questa messinscena, c’è qualcuno che non crede al ritrovamento. Le reazioni dei quattro uomini della spedizione sono emblematiche: sembrano sgomenti di fronte alla notizia, rifiutano di credere che quello sia davvero il relitto del volo 815. Perchè questa ostinazione? Si potrebbe pensare che i 4 siano già stati arruolati per tentare di rintracciare l’isola, e stiano facendo di tutto per localizzarla (ma l’isola è invisibile, avvolta com’è nel campo magnetico): un aereo che improvvisamente scompare nel nulla nel bel mezzo del Pacifico è facilmente collegabile all’isola stessa, da parte di chi sa che esiste.

.

SECONDA STELLA A DESTRA… La spedizione di Minkowski, Naomi e dei quattro fa capo alla figura di Matthew Abaddon (sempre che questo sia il suo vero nome): è lui ad ingaggiare gli uomini della squadra e ad inviarli. Perchè Abaddon (o chi sta sopra di lui) sta cercando l’isola?

.

TARGET Sappiamo che la spedizione ha uno scopo ben preciso: trovare Benjamin Linus. I quattro hanno una foto di Ben e sembrano piuttosto arrabbiati con lui: perchè lo cercano? Non dimentichiamo che Ben, con il suo tradimento, è l’uomo che ha cancellato (letteralmente) il progetto Dharma: certo i sostenitori e finanziatori dell’iniziativa, nonchè i familiari delle vittime della Purga, non lo amano…

.

CHECK-IN A proposito della fotografia: dove è stata scattata? Ben sembra in coda al metal detector di un aeroporto (tra l’altro il computer non ha i cavi collegati): ma per quanto ne sappiamo non dovrebbe aver lasciato l’isola da quando vi è arrivato…

.

PREPARAZIONE Certo è che Abaddon e i suoi hanno informazioni significative circa l’isola e le sue proprietà: Naomi (che, non dimentichiamolo, ha una foto di Desmond nello zaino) la definisce “una missione segreta ad alto rischio in un ambiente ostile”, Charlotte conosce i simboli Dharma; inoltre la composizione della squadra è stata accuratamente studiata e calibrata sulle caratteristiche dell'”ambiente ostile” in cui sono diretti: un fisico, un’antropologa e un medium sono probabilmente i più qualificati per affrontare la realtà isolana e i suoi misteri.

.

E LUCE FU Il fisico (Daniel) fa subito una strana constatazione: “La luce… è come se non si diffondesse in modo uniforme…”.

.

CONVENZIONALI E NON E la squadra è equipaggiata in modo da poter affrontare una situazione ostile: armi e maschere a gas (per il virus? per una “contropurga”?) spiccano nel “bagaglio” lanciato dall’elicottero.

.

NIENTE DI PIU’ FACILE In questo contesto, Naomi ha un compito di protezione nei confronti dei suoi compagni: è l’unica con preparazione militare, e il suo compito è “portarli lì, riportarli indietro e fare in modo che nessuno muoia”.

.

LOST Naomi, evidentemente, non riuscirà nella sua missione: non solo perchè viene uccisa da Locke, ma anche perchè i 4 non faranno mai ritorno dall’isola. Infatti Abaddon, in futuro, andrà personalmente in manicomio per chiedere ad Hurley (tornato nel frattempo dall’isola) “Sono ancora vivi?”. Ma se i 4 non hanno fatto ritorno, come sono riusciti i 6 della Oceanic a lasciare l’isola?

.

SPIA GIALLA Del resto, Frank è riuscito a portare a terra l’elicottero sano e salvo: la possibilità di lasciare l’isola dunque c’è. Tuttavia il carburante rimasto consente un solo viaggio verso la nave di Minkovski: questo spiegherà perchè solo in 6 lasceranno l’isola? Se l’elicottero partirà non farà più ritorno?

.

SONO TUTTI MORTI Nel dialogo con Abaddon, Naomi afferma che sull’isola potrebbero esserci superstiti del volo 815: Abaddon obietta che non c’è nessun sopravvissuto di quell’incidente aereo. Perchè si mostra tanto sicuro nel dirlo? E perchè Naomi sembra non credere ai propri occhi quando incontra per la prima volta i naufraghi?

.

TAPPA Sull’isola, nel frattempo, Locke conduce i suoi verso Otherville: prima, però, vuole fare una visitina alla “cascina” di Jacob. Per quale motivo?

.

E’ QUASI MAGIA, JOHNNY Hurley obietta che la capanna si trova in un’altra direzione rispetto a quella presa da Locke: John pare abbastanza sorpreso e irritato del fatto che anche Hugo conosca l’abitazione di Jacob; inoltre, pare confermata l’impressione che la capanna possa spostarsi da un luogo all’altro.

.

I VANTAGGI DI AVERE UN RENE SOLO Locke spiega la dinamica della sua “resurrezione”: il proiettile è entrato ed uscito senza ledere organi vitali dal momento che a John manca un rene, quello sottrattogli con l’inganno da suo padre; Locke afferma comunque che è stato Walt a salvargli la vita poichè gli è apparso mentre stava per spararsi.

.

SUA ALTEZZA (IR)REALE John spiega anche che è Walt a dargli gli ordini (si riferisce a quel “hai del lavoro da fare”) e racconta la visione avuta nella fossa, descrivendo il ragazzino come “più alto”. In effetti l’attore che interpreta Walt nel frattempo è cresciuto visibilmente.

.

QUALE MOSTRO? Dopo che Ben tenta di uccidere Charlotte, Locke decide di eliminarlo: l’unica ancora di salvezza per il leader degli Altri è dimostrare di poter essere utile ai naufraghi grazie alle informazioni di cui è in possesso. Ma di fronte alla domanda di John, Ben dice di non sapere cosa sia il Fumo Nero: gli crediamo? Del resto il Fumo (insieme al perimetro di sicurezza) esisteva già prima dell’arrivo di Ben sull’isola, gli è apparso nelle vesti di sua madre e anche gli others sembrano temerlo (“non sappiamo che cos’è”, ha detto Juliet).

.

L’ASSO NELLA MANICA Proprio mentre Locke sta per sparargli, Ben dimostra perchè debba essere tenuto in vita: conosce perfettamente ciascuno dei componenti della nave di Minkowski ed è al corrente dello scopo della loro missione. Tutto questo perchè ha un suo uomo infiltrato su quella nave.

.

TEMPISMO Da quanto tempo Ben sa della nave di Minkowski? Il suo uomo è sulla nave sin da quando è salpata nel mondo esterno oppure l’ha raggiunta partendo dall’isola? E’ alla presenza della nave al largo dell’isola che si deve il blocco alle comunicazioni messo in atto da Ben attraverso lo Specchio?

.

LA TALPA Chi è l’uomo di Ben sulla nave? E’ uno dei quattro sbarcati sull’isola oppure qualcuno che è ancora a bordo? Vediamo alcune ipotesi:
 Charlotte: quando si ritrova sull’isola ha la faccia di una che è appena tornata a casa, conosce il progetto Dharma e Ben la conosce alla perfezione; ma perchè avrebbe dovuto cercare di ucciderla?
 Daniel: non sembra esattamente uno degli Altri…
 Miles: ha capacità di azione e suscettibilità paragonabili a quelle degli Altri; ma sembra sincero quando aggredisce verbalmente Juliet chiedendo dove sia Ben.
 Frank: non sembra esattamente il tipo di uomo reclutabile dagli Altri.
 Naomi: Mikhail le salva la vita, Ben la “copre” quando fugge nella giungla, ma sono indizi troppo deboli per farne una talpa…
 Minkowksi: parrebbe il capo della nave; finchè non lo conosciamo non possiamo avanzare ipotesi.
 Regina: è la donna a bordo della nave che risponde al telefono a Miles, il quale cerca invece Minkowski. Anche di lei sappiamo ancora troppo poco.
 Michael: già, perchè non pensare a Michael? Lasciato il Palaferry a bordo della barchetta ottenuta con il tradimento potrebbe aver intercettato la nave di Minkowski. A questo punto potrebbe aver agito (anche se non sappiamo su incarico di chi, e in che modo) da informatore per gli Altri.

 

.

 

QUANDO Sull’isola è sempre il 24 Dicembre 2004 (94esimo giorno dallo schianto del volo 815): la notte precedente l’elicottero è giunto sopra l’isola, ora i 4 uomini a bordo incontrano i naufraghi.
E’ difficile collocare i flashback dei 4 uomini: sono tutti molto ravvicinati fra loro (potremmo pensare addirittura coincidenti), e sono nel giorno in cui viene diffusa la notizia del ritrovamento del finto relitto del volo 815; rifacendoci sempre al Find815, la notte precedente al ritrovamento Sam Thomas vede, dal ponte della Christiane I, uno strano effetto luminescente in cielo, che può essere classificato come un’aurora australe: l’effetto di luce verdognola deriva dallo sprigionamento di forze magnetiche nell’atmosfera. Si potrebbe collegare questo fenomeno con lo sprigionamento della carica elettromagnetica dovuta al Failsafe attivato da Desmond nel Cigno (anche se a rigor di logica ciò avviene sull’isola, nel Pacifico, e Sam si trova nell’Indiano) e collocare così il ritrovamento del relitto intorno al 28 Novembre 2004.

.

DOVE I fatti si svolgono sull’isola: Daniel atterra vicino alla cabina dell’aereo, Miles dalle parti della barca di Desmond, Frank nelle vicinanze della Fiamma (ora distrutta). (non è ancora possibile individuare con esattezza l’ubicazione della Capanna di Jacob, anche perchè sembra in grado di apparire e scomparire, o comunque di spostarsi).
I flash-forward sono ambientati rispettivamente in Essex (Massachussets, Daniel), Inglewood (Los Angeles, Miles), Medenine (Tunisia, Charlotte), Bahamas (Frank).

.

 

.

Curiosità:.

.

 

NUMBERS L’elicottero guidato da Frank ha come sigla N842M: riecco i numeri maledetti. E il numero dei passeggeri sul volo 815 è 324: 108 x 3.

.

 

QUALCOSA NON QUADRA Guardate le cornici dei quadri in casa della signora Gardner, prima e dopo la cacciata dello spirito del nipote da parte di Miles: notate nulla di diverso?

..


.


   

  

.
Frasi da ricordare:

Manovratore1: Voglio controllare che c’è oltre questo crinale.
Manovratore2: Il sonar rileva qualcosa adesso.
Manovratore1: Procedo in direzione 173, dalle coordinate riportate sulla mappa del nostro uomo…
Manovratore2: Ma non contarci troppo!
Manovratore1: Il magnetometro rileva parecchie anomalie quaggiù…
Manovratore2: Un forziere pieno di dobloni?
Manovratore1: Continua a sognare, Ron. Passiamo al prossimo quadrante e ricalibriamo.
Manovratore2: Lo stai vedendo anche tu?
Manovratore1: Che c’è? Che succede?
Manovratore2: E’… è un aereo! Oh mio Dio, è il volo 815 della Oceanic!

Speaker: Queste immagini ci sono state inviate dalla nave Christiane I, dall’Oceano Indiano. Da più di due mesi setaccia le profondità della Faglia di Sunda, al largo di Bali, in cerca di relitti di navi commerciali. Nelle tarde ore di ieri notte, la Christiane ha inviato due robot teleguidati, o ROD, che hanno confermato ciò che la commissione di sicurezza del Ministero dei Trasporti da tempo temeva…
Ragazza sconosciuta: Come le vuoi le uova? Che dicono, hanno ritrovato l’aereo scomparso? Daniel… Dan… perchè te la prendi tanto?
Daniel: Non lo so…

Miles: Tutti fuori, adesso! Dai, genio! Buttati!
Daniel: No! No…

Daniel: Sei tu Jack?
Jack: Sì, sono Jack. Tu chi sei?
Daniel: Sono Daniel Faraday… sono venuto a salvarvi.

Jack: Ehi, Dan… quanti eravate sull’elicottero?
Daniel: Ehm… quattro, compreso me.
Kate: E che è successo ai tuoi compagni?
Daniel: Sì… sì, ecco, non so chi di loro sia riuscito a lanciarsi prima che l’elicottero venisse giù, io… io mi sono buttato e ho perso il mio… ehm… come si chiama? il mio kit… dentro c’era il mio telefono, se avessi il telefono io potrei…
Kate: Noi ne abbiamo uno.
Daniel: Voi… ne avete uno? Ah… grazie.
Minkowski: Minkowski.
Daniel: Pronto, George! Sono Daniel.
Minkowski: Dan! Abbiamo perso il contatto con l’elicottero, che è successo?
Daniel: Sì, non lo so, George… c’è stata una tempesta elettromagnetica, tutti gli strumenti di bordo si sono spenti, però ho trovato… ho trovato alcuni dei sopravvissuti e… e stavamo giusto…
Minkowski: Dan, siamo in viva voce?

Daniel: Questo è un segnalatore GPS, e tutti noi ne abbiamo uno: segnala la posizione di ogni componente della squadra alla nave, che poi ritrasmette la posizione di ognuno ai telefoni.

Daniel: E… i vostri compagni?
Kate: La maggior parte è alla spiaggia.
Daniel: La maggior parte?

Hurley: Coso! Che fai, vuoi farti colpire da un fulmine?
Locke: Il temporale sta passando, Hugo!
Hurley: Ma sta venendo giù un diluvio! Io…
Locke: Andiamo…

Sawyer: Perchè vai verso est? Avevi detto che la base era a sud.
Locke: Perchè prima dobbiamo fare una piccola deviazione.
Sawyer: Per andare dove?
Locke: Devo passare per una cascina.
Hurley: Ma la cascina non è di là?
Locke: Come hai detto, Hugo?
Hurley: Ehm… io intendevo la cabina dell’aereo, ho capito male….

Sawyer: E perchè perdiamo tempo a cercare una cascina?
Locke: Perchè dobbiamo farlo.
Sawyer: Capisco… così come hai dovuto piantare un coltello nella schiena di quella Naomi?
ci potresti dire da chi prendi ordini, colonnello Kurt?
Locke: Li prendo da Walt.

Juliet: Jack non è tornato… ancora niente?
Sayid: No, ma l’isola è grande: la nave potrebbe arrivare dall’altra parte.
Juliet: Il solito ottimista…
Sayid: Juliet, tu hai vissuto in mezzo agli Altri: perchè Ben dice che queste persone vogliono farci del male?
Juliet: Perchè è un bugiardo, e vuole spaventarci: è la sua natura. O perchè le persone che arriveranno davvero ci faranno del male… Quante armi vi sono rimaste ancora?

Kate: Ehi, quello era sul vostro elicottero?
Daniel: Ehm… sì, sì, cercavamo di alleggerire il carico quando abbiamo iniziato a perdere quota… ah, ah, forse per questo hanno buttato fuori anche me…
Jack: E questa a che serve?
Daniel: Ah… non sono io che preparo l’attrezzatura per le spedizioni…io credo che…
Jack: Non sei tu, eh? E la pistola? Perchè l’hai portata?
Daniel: Ah… era… era per precauzione…
Jack: Precauzione contro che?
Daniel: E’ che, vedete… salvare voi e i vostri compagni… non è che sia il nostro obiettivo primario, capite?
Jack: E quale sarebbe?

Sawyer: Che significa che hai visto Walt? L’hai sognato?
Locke: Non l’ho sognato, era lui! Solo… più alto.
Sawyer: Più alto?! Cos’era, un gigante? Ok… e che ti ha detto esattamente Walt?
Locke: Che avevo del lavoro da fare, e cioè impedire a quella donna, Naomi, di portare qui il resto della sua gente.
Sawyer: E tu non gli hai fatto nessuna domanda?
Locke: Ben mi aveva sparato e abbandonato, Walt mi ha salvato la vita: per questo mi sono fidato di lui.
Sawyer: Ben ti ha sparato?! Eppure eccoti qua che te ne vai in giro per la giungla!
Locke: Il proiettile è entrato qui, ed è uscito da dietro! Sarei morto se avessi avuto ancora il rene… Nient’altro?

Miles: Tu sei Kate? Perchè non mi dici dov’è Naomi?
Kate: Che cosa?
Miles: Naomi! La donna che avete ucciso: dov’è?

Radio: Dopo il ritrovamento dell’aereo, non essendo prevista alcuna operazione di recupero, le autorità hanno dichiarato ufficialmente deceduti tutti i 324 passeggeri.

Miles: Quale camera è?
Mrs. Gardner: Al piano di sopra, in fondo al corridoio.
Miles: Il pagamento è anticipato: 200 dollari, in contanti.
Mrs. Gardner: Lei mi aveva detto 100…
Miles: Prima che il mio amico poliziotto mi dicesse che suo nipote è stato assassinato… Ce ne vogliono 200. Qualunque cosa dovesse sentire, non venga di sopra.

Miles: Non fai del bene a tua nonna restando qui, amico. La stai facendo soffrire molto. Io… vorrei andarle a dire che hai traslocato, ma l’unica condizione per poter fare questo… è che tu mi dica dov’è. Allora, dov’è?
Ora puoi andare.

Daniel: Miles! Ehi, ehi, ehi, che stai facendo? Loro sono brave persone!
Miles: Allora perchè Naomi ha usato il codice? Ricordi quando ha detto “di’ a mia sorella che le voglio bene”? Be’, lei non ce l’ha una sorella! Era quello che dovevamo dire se qualcuno ci avesse catturati o minacciati! Ad esempio, adesso Jack direbbe “di’ a mia sorella che le voglio bene”, mi spiego?!
Jack: Non abbiamo ucciso la tua amica.
Miles: Dov’è il corpo ora, eh?
Daniel: Dobbiamo trovare Charlotte… e pure Frank…
Miles: Portami da Naomi!
Kate: Naomi è morta, ma non siamo stati noi. L’ha uccisa un uomo che si chiama John Locke, non è più dei nostri.
Miles: Kate, attenta: non te lo chiederò un’altra volta!
Kate: Anche se ti portassi da lei non sapresti che cosa è successo!
Miles: Lo saprò! Ora portami subito da lei!

Ben: Alex… Alex, ehi!
Alex: Che c’è?
Ben: Vieni qui, ti devo dire una cosa.
Carl: Chiuda la bocca, signor Linus!
Ben: Carl…! Se vai a letto con mia figlia devi chiamarmi Ben…

Ben: Ti dispiace se ti faccio una domanda, James?
Sawyer: Sì, tanto!
Ben: Perchè hai lasciato Kate?
Sawyer: Ah, stai sprecando fiato, Joda.
Ben: Non è facile ammetterlo, ma confessalo: ora non hai alcuna chance…
Sawyer: Chance per che cosa?
Ben: James… Guardati: sì, su quest’isola sei bello, coraggioso, audace, sei qualcuno. Ma se partissi con loro… appena tornati alla vita quotidiana un truffatore di basso rango come te non potrebbe mai competere con un brillante chirurgo. A Kate dev’essere dispiaciuto tanto quando hai scelto di venire con noi… Fortuna che adesso c’è Jack consolarl…
Locke: James! No!
Sawyer: Perchè no? Qualcuno mi vuole dire perchè lo stiamo tenendo in vita?!
Locke: Lo teniamo in vita perchè è su quest’isola da molto più tempo di tutti noi! Perchè ha delle informazioni che ci servono… e perchè a parte le parole è assolutamente innocuo!
Sawyer: Ti ha sparato con le parole?!
Locke: D’accordo, James, dai! Giustiziamolo adesso! Davanti a sua figlia!
Sawyer: Sarà lui a farci fuori, è solo questione di tempo! E sono pronto a scommettere che ha già in mente come fare…

Daniel: La luce… è, è strana, non trovate? E’… è come se non si diffondesse in modo uniforme…

Kate: Dan, ti chiami Dan, giusto? Io lo so che non vuoi che qualcuno si faccia male, giusto? Allora perchè non la metti via, quella?
Daniel: Perchè… Miles mi ucciderebbe…
Kate: Noi stiamo cercando di aiutarvi…
Jack: Non sprecare fiato. Lasciamoli fare e vediamo che succede, va bene?
Miles: Non l’hanno uccisa loro, hanno detto la verità.

Miles: E’ Charlotte! E’ a tre chilometri da qui: svelti, andiamo a prenderla! Ho detto andiamo!
Jack: Prima mettete via le pistole.
Miles: Che cosa?
Jack: Mettete via le pistole.
Miles: E perchè dovremmo farlo?
Jack: Perchè ci sono i nostri amici con le armi puntate su di te e su di lui. Ma sono disposto a sorvolare sull’equivoco, basta che abbassiate le pistole.
Miles: Smettila! Pensi che sia stupido per caso?
[spari]
Jack: Non lo so, Miles… sei stupido?

Amica: In quante lingue devi leggerla quella notizia prima di accettare che sia vera?
Charlotte: Se possibile in tutte le lingue.

Amica: Dinosauro?
Charlotte: Sei fuori di qualche milione di anni… Ursus Maritimus.
Amica: Aspetta: ursus? E’ un orso?
Charlotte: Un orso polare.
Amica: Charlotte, siamo nel deserto… E’ uno scherzo, vero?

Charlotte: Ciao.
Locke: Ciao a te.

Kate: Qualcuno poteva dirmi che era arrivata la cavalleria…!
Jack: Io ti ho fatto l’occhiolino…

Sayid: Come vi chiamate?
Daniel: Io sono Daniel Faraday, e lui è Miles…
Miles: Non dire il mio cognome!
Daniel: …e lui è Miles e basta.
Sayid: Che mestiere fai, Daniel?
Daniel: Sono un fisico. Sì, mi si potrebbe definire come tale, ma non mi piace essere relegato a un…
Miles: Dan, ti avverto che se dici un’altra parola ti strappo la lingua.
Sayid: E tu che fai, Miles?
Miles: Raccolgo campioni di terra…
Sayid: Oh, fantastico, allora puoi aiutarmi… Dite di non essere qui per salvarci, e che tutti ci credono morti: invece eccoci qua, vivi e vegeti. Ma tu non sembri affatto sorpreso di vederci…
Miles: D’accordo: voi eravate sul volo 815 della Oceanic? Cavolo! Contento?

Charlotte: Non riesco a credere che siate vivi… In quanti siete qui?
Hurley: Perchè vuoi saperlo?
Charlotte: E perchè non dovrei?
Hurley: Ci siamo salvati in 48, non contando quelli in coda all’aereo… ma ormai sono quasi tutti morti.
Locke: Hugo!

Charlotte: E’ tuo il bambino?
Claire: Sì, lui è Aaron.
Charlotte: L’hai avuto qui sull’isola? E’ incredibile!

Locke: La vostra squadra… sì, in quanti siete?
Charlotte: Quattro compresa me.
Locke: Che è successo al vostro elicottero?
Charlotte: Non lo so, il pilota l’avrà fatto atterrare.
Locke: Dove?
Charlotte: Non lo so… io mi sono buttata. Stavamo precipitando. E’ già una fortuna che sia viva!
Locke: In piedi, tu vieni con noi.
Charlotte: Come? Che cosa? Dobbiamo restare qui, così potranno trovarci…
Locke: E’ questo il problema: non vogliamo essere trovati.

Sayid: La vostra amica, Charlotte… si sta muovendo, e anche molto in fretta!
Jack: Sta scappando da qualcosa!
Sayid: Secondo il telefono è qui.
Daniel: Charlotte!
Kate: Laggiù, laggiù! …Vincent!
Jack: E’ con Locke.

Speaker: Avvertiamo che le immagini che stiamo per trasmettere sono scioccanti. Raccomandiamo pertanto la visione ad un pubblico adulto. Le autorità hanno rilasciato questa sequenza drammatica del relitto sommerso del volo 815 della Oceanic. La commissione di sicurezza del Ministero dei Trasporti ha attivato un numero verde per i familiari delle vittime del volo in questione. La commissione ha altresì iniziato le procedure di identificazione delle vittime: purtroppo abbiamo la conferma che il corpo che state per vedere è quello del pilota, il comandante Seth Norris. In un suo comunicato, la …[interferenza], vista la sua profondità, il recupero delle salme è pressochè impossibile. Possiamo solo sperare che la certezza del ritrovamento possa in qualche modo alleviare il dolore dei familiari.

Centralino: Ministero dei Trasporti, numero verde Oceanic.
Frank: Sì, vorrei parlare col supervisore.
Centralino: Certo, signore, lei è parente di una vittima?
Frank: No, non lo sono ma ho delle informazioni molto importanti: posso parlare col supervisore?
Centralino: Signore, se vuole dire a me…
Frank: Senta, sono davanti al televisore, sto guardando le immagini del relitto e dite che il pilota inquadrato è Seth Norris…
Centralino: Sì, signore…
Frank: Be’, quello non è lui!
Supervisore: Con chi parlo?
Frank: Non importa chi sono, sto guardando delle immagini di Seth Norris, ma non è lui: Seth ha sposato una sua compagna di scuola a 19 anni e non si è mai tolto la fede, e quel corpo non ha l’anello al dito.
Supervisore: Signore, probabilmente gli sarà caduto quando…
Frank: Le sto dicendo che quello non è lui!
Supervisore: Lei come fa ad essere sicuro che quello non è il comandante Norris?
Frank: Perchè quel giorno dovevo essere io il pilota del volo 815!

Charlotte: Si può sapere che vi prende? Siamo venuti qui per voi! ho rischiato la vita lanciandomi da un elicottero perchè voi ci avete chiesto aiuto!
[…]
Locke: Sta mentendo! Non sono venuti qui per salvarci. Procederemo come da programma.
Sawyer: Sicuro, non si può contraddire il fantasma gigante di Walt…!
Charlotte: Sapete cosa vi dico? Fate come volete!
Locke: Ferma! Tu vieni con noi!
Charlotte: Non sto chiedendo il permesso! E se credi di potermi impedire di raggiungere la mia squa…
[sparo]
Sawyer: Che hai fatto, figlio di puttana?!

Miles: Frank! Frank! Stai bene? Che è successo?
Frank: Ci ha colpiti un fulmine…

Miles: Dov’è l’elicottero?
Frank: Ho visto una mucca…
Miles: Ehi, ehi! Lapidus! Dove si è schiantato l’elicottero?
Frank: Schiantato? Che razza di pilota credi che sia? L’ho portato a terra tutto d’un pezzo, laggiù.

Naomi: E la squadra è questa?
Abaddon: Hai studiato i loro profili?
Naomi: Con tutto il rispetto, signore, sono le persone sbagliate per una missione del genere: nessuno di loro ha esperienza sul campo, nè esperienza militare. Non può mandarli lì indifesi, sarebbe un sicuro fallimento.
Abaddon: Non sono indifesi, hanno te…
Naomi: Ah… le assicuro che più di tanto non posso fare.
Abaddon: La tua modestia è assolutamente encomiabile.
Naomi: Questa è una missione segreta ad alto rischio in un ambiente ostile: è impensabile che io faccia da baysitter a uno svitato, un acchiappafantasmi, un’antropologa e un ubriacone!
Abaddon: A dire il vero è anche un ottimo pilota…
Naomi: E’ una pazzia! E se ci fossero superstiti del volo 815?
Abaddon: Non ci sono superstiti.
Naomi: Sì, lo so. Ma se per caso ci fossero?
Abaddon: Non ci sono sopravvissuti del volo 815 della Oceanic. Niente domande, fa’ solo quello per cui sei stata ingaggiata. Ogni membro di questa squadra è stato selezionato per un motivo preciso, tutto dipende da te: devi solo portarli lì, riportarli indietro e fare in modo che nessuno muoia. Credi di poterlo fare?
Naomi: Certo, perchè no?

Sayid: C’è qualche piccolo danno, ma tutta la meccanica è intatta.
Jack: Può volare?
Sayid: Certamente.

Miles: Mi dai il telefono ora?
Jack: Facciamo così: ti do il telefono se mi dici perchè siete venuti.
Miles: Ti dirò il motivo per cui siamo venuti se mi dai il telefono.
Jack: Non una parola su tua sorella.

Miles: No, no, no, che volete fare?
Daniel: La portiamo con noi…
Miles: A che scopo? Quella…. quella non è Naomi, è solo un corpo.

Frank: Come ti chiami?
Juliet: Juliet.
Frank: Juliet… Juliet e poi?
Juliet: Juliet Burke.
Frank: Juliet Burke… tu non eri sull’aereo, vero? Miles! Lei è Juliet, e non era sull’aereo.
Miles: Che cosa?! Ne sei sicuro?
Frank: Lo so a memoria quel dannato elenco di passeggeri: non c’era alcuna Juliet Burke su quell’aereo. Lei era già qui!
Miles: Dov’è? Lui dov’è?!
Juliet: Dov’è chi?
Miles: Vuoi sapere perchè siamo qui? Ora te lo dico! Siamo qui per Benjamin Linus. allora, dov’è?

Locke: Mi dispiace per l’accaduto, io non volevo che ti sparasse.
Charlotte: Davvero? Perchè sembrava che stessi per farlo tu…
Locke: Da morta non mi saresti utile.
Charlotte: Ora sì che mi sento più serena… grazie!

Sawyer: Immagino che a questo punto dovrei dirti “te l’avevo detto”…
Locke: James, avevi ragione.
Sawyer: Vuoi che lo faccia io?
Locke: No, io ho sbagliato, io ora devo rimediare.
Alex: No, aspetta!
Locke: Danielle, porta via Alex di qua!
Rousseau: Andiamo, Alex, vieni…
Alex: No! No! Ti prego!
Locke: Chi non vuole assistere se ne deve andare ora.
Claire: John, prima ne dovremmo parlare…
Locke: Claire, e se fossi stata colpita te o il bambino?
Ben: John, ascolta… ho le informazioni che vi servono… ho delle risposte.
Locke: Che cos’è il mostro?
Ben: Come?
Locke: Il fumo nero, il mostro! Che cos’è?
Ben: Non lo so.
Locke: Addio, Benjamin Linus!
Ben: Il suo nome è Charlotte Lewis! Charlotte Staples Lewis, nata il 2 Luglio 1979 nell’Essex, in Inghilterra, genitori David e Janet, la maggiore di tre sorelle, è cresciuta a Bromsgrove, si è laureata nell’università di Kent e ha ottenuto il suo dottorato in antropologia culturale a Oxford. E’ qui con due colleghi e un pilota. I loro nomi: Daniel Faraday, Miles Strome, Frank Lapidus. Il tuo istinto era giusto, John: queste persone sono una minaccia. E se mi uccidi non saprai mai quanto grave sia questa minaccia. Io so perchè sono qui, so che cosa vogliono.
Sawyer: E che cosa vogliono?
Ben: Me, James, vogliono me.
Locke: Come lo sai questo?
Ben: Perchè c’è un mio uomo sulla loro nave.

 

 

.

.

Video:

Il ritrovamento del relitto

L’orso polare

Daniel Faraday (versione originale)

Frank Lapidus (versione originale)

C’è un mio uomo su quella nave (versione originale)

Tutti i flashback insieme (versione originale)

Tu non eri sull’aereo, vero? (versione originale)

I fantastici 4 sull’isola (versione originale sub ita)

. 

Lascia un commento! (evitando gli spoiler)

 


 

 

.

 

Annunci

Azioni

Information

10 responses

22 04 2008
DESTINY1991

due precisazioni doverose:
1) NON possiamo essere certi che i 4 boaties (così li chiamano alcuni fan americani) non tornino dall’isola… abaddon potrebbe riferirsi di certo a qualcos’altro…
2) sì, il mostro esisteva prima dell’arrivo di ben, e probabilmente prima ancora della dharma: ricordiamoci il video di orientamento delle baracche, in cui il dottor candle/wickmund ci dice che la dharma ha costruito un perimetro di sicurezza (la barriera sonica) per difendersi dalla “fauna selvatica” dell’isola: un riferimento molto probabile al mostro stesso. tuttavia, emily linus sull’isola non è opera del mostro, a detta degli autori. viene semplicemente definita “apparizione”…

23 04 2008
alteraego

sì, abaddon potrebbe riferirsi anche ad altri (i naufraghi rimasti sull’isola?), ma io credo proprio che voglia conoscere la sorte della sua squadra con quella domanda; certo non possiamo esserne sicuri;

quanto al mostro: be’, indipendente dalle dichiarazioni degli autori che sono sempre molto criptiche (in fondo anche Yemi e Walt possono definirsi “apparizioni”), le domande che Alpert fa al piccolo Ben quando lo incontra per la prima volta suggeriscono che anche per Alpert la madre di Ben potrebbe essere il fumo nero (“mia madre è morta quando ero piccolo” “E tu l’hai vista… qui fuori, nella giungla?”)

23 04 2008
DESTINY1991

quella frase non ci dice che emily è frutto del fumo nero… e cmq, invece, sempre gli autori hanno affermato (e qui è meglio, per sicurezza mettere SPOILER SPOILER SPOILER)
che yemi è il mostro, i ragni di exposè erano il mostro, e walt a volte è walt, a volte è il mostro, mentre la sola emily è stata definita apparizione vera e propria, e dave un misto tra apparizione e immaginazione… tra l’altro hanno detto tutto questo nel medesimo podcast, quindi gli autori hanno fatto ben attenzione a distinguere le due cose…
per concludere, anche io penso che le affermazioni fatte dagli autori possano essere ben costruite in modo da svelare e non svelare, ma in quel frangente era stata fatta loro una domanda precisa e loro hanno deciso di rispondere, non tralasciando però di lasciare un alone di mistero (non si sono pronunciati sull’hurley bird e definiscono christian shepard e il cavallo nero come non-morti (ma non nel senso di zombie)…

23 04 2008
Midnighter

Comunque l’ipotesi che i 4 non tornino dall’Isola è supportata dal pensiero che Abbadon va a chiedere informazioni ad Hugo in manicomio… Sarebbe più logico che le chiedesse a qualcuno della spedizione, se fosse disponibile…

24 04 2008
DESTINY1991

non lo so… alla fine, anch’io credo che qualcuno rimarrà sull’isola, per esmpio charlotte e daniel, l’una perché interessata alla dharma, l’altro forse per studiare le particolari proprietà fisische dell’isola… boh… ma, non so, io ho il sentore che lapidus muore e miles torna dall’isola (magari muore dopo…)

25 04 2008
alteraego

Io ho invece la convinzione che dall’isola non torna nessuno della spedizione, e anzi qualcuno ci lascia di sicuro le penne (miles è il primo indiziato)…

25 04 2008
DESTINY1991

just time will tell us…

25 04 2008
mitico Sawyer

interessante la scena dei quadri di casa Gardner! Non ci avevo fatto caso guardando la puntata! Secondo voi cosa può significare?

28 04 2008
alteraego

Che il fantasma c’era davvero?

2 03 2015
diamond wedding ring

Thank you a bunch for sharing this with all folks you really recognize what you’re talking about!
Bookmarked. Please also consult with my website =).
We can have a link exchange agreement among us

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: