Lost: Missing Pieces #1 – The Watch

21 02 2008

 

COSA SONO I MOBISODES? I mobisodes sono dei mini-episodi pensati e realizzati appositamente per i cellulari (da qui il nome): esclusiva per gli abbonati della rete wireless di Verizon (compagnia telefonica americana), sono poi stati messi online dal sito Abc.com.
Come suggerisce il nome “Missing Pieces” (Pezzi Mancanti), i mobisodes di Lost contengono vicende e dettagli “che non avrebbero avuto spazio nello show” (Carlton Cuse, autore di Lost): sono perlopiù storie e informazioni secondarie, ma che si intersecano e danno maggiore consistenza alla trama principale. I mini-episodi vedono la partecipazione, alternativamente, di quasi tutto il cast: le trattative contrattuali, dice Lindelof, sono durate quasi tre anni (non si tratta infatti di spezzoni tagliati o non inseriti nelle puntate, ma di scene appositamente girate).
I 13 mobisodes sono stati diffusi a partire da Novembre 2007 fino a Gennaio 2008, con lo scopo di colmare il vuoto e far crescere l’attesa per l’inizio della Quarta Stagione di Lost (non contengono spoiler). Non si tratta  comunque di una formula legata a Lost: in passato i mobisodes sono stati utilizzati anche per due serie del calibro di “24” e “Prison Break”.

. 

THE WATCH Questo episodio mostra un dialogo tra Jack e suo padre Christian, in un flashback. I due si confidano prima delle nozze di Jack: sposerà Sarah, la donna cui ha miracolosamente salvato la spina dorsale dopo un incidente automobilistico (l’auto con cui si scontrò era guidata dal padre di Shannon, che morì in quell’occasione: siamo nel 2001).
Il matrimonio tra Jack e Sarah, tuttavia, sarà destinato a naufragare nel giro di un anno: Jack antepone costantemente il proprio lavoro alla famiglia, mentre Sarah gli confesserà di avere un amante.

. 

 

QUANDO La scena è ambientata alla vigilia del matrimonio di Jack con Sarah: è il 2003 (i due romperanno nella prima metà del 2004). Jack denuncerà suo padre perchè ubriaco al lavoro facendogli perdere il posto nel Luglio 2004; Christian Shephard muore (?) a Sidney nel Settembre 2004. (Nel video, le nozze tra Jack e Sarah, dall’episodio 1×20, “Do No Harm”)
Non si può trattare di un flashforward, dal momento che il matrimonio è quello con Sarah.

.

 

DADDY ISSUES Questa scena approfondisce ulteriormente i rapporti padre-figlio tra Christian e Jack: in questa occasione vediamo un Christian sicuramente meglio disposto nei confronti del figlio, anzi addirittura ammette le proprie pecche sul modo in cui ha cresciuto il figlio. I rapporti con Jack non sono ancora così tesi, dal momento che i due lavorano ancora insieme e Christian non è ancora vittima dell’alcool come lo sarà in seguito.

.

 

TITOLO Il mobisode si intitola “The Watch”, ossia “L’Orologio”: un ulteriore riferimento al tempo. Si è ipotizzato, tra le varie ipotesi, che il tempo sull’isola scorra in modo diverso (nello specifico, più lentamente) rispetto al mondo “esterno”: l’eterna giovinezza che Richard Alpert sembra vivere cerca spiegazioni. Inoltre, non si dimentichi il presunto viaggio nel tempo (vero o immaginario?) di Desmond in seguito al Failsafe.

.

 

L’OROLOGIO L’orologio sarà poi indossato regolarmente da Jack: lo vediamo nell’episodio pilota (1×01) darlo ad Hurley per calcolare le presunte contrazioni di Claire, subito dopo il disastro aereo; e nella visione di Locke ambientata in aeroporto (episodio 3×03), Jack si sfila l’orologio per passare il metal-detector.

.

 

MADE IN KOREA L’orologio di Jack sembrerebbe simile a quello di Jin (quello per cui farà a botte con Michael, che l’aveva trovato fra i rottami e messo al polso): chi crede alla teoria del complotto potrebbe immaginare un legame tra Christian Shephard e Mr. Paik, il padre di Sun che aveva regalato l’orologio a Jin.

.

 

PLAYBOY Christian “benedice” il matrimonio tra il figlio e Sarah, verso cui spende parole positive: si ricordi che Jack, dopo il divorzio, accuserà il padre di avere una storia con l’ex moglie.

.

 

CHI NON MUORE SI RIVEDE Christian Shephard è vivo o morto? Abbiamo visto il suo cadavere all’obitorio di Sidney (“arresto cardiaco”, dice il medico), ma la bara che volava con Jack sull’Oceanic 815 è stata trovata vuota sull’isola, alle grotte; inoltre, Jack ha visto ripetutamente il padre sull’isola: allucinazioni? fumo nero? oppure, davvero Christian è vivo e vegeto? Infine, nel finale della Quarta Stagione, vediamo il flashforward di Jack: il dottore presenta una ricetta firmata da suo padre (ma potrebbe aver falsificato la firma) e ne parla come se fosse vivo (“Facciamo così: chiami mio padre, e se è più ubriaco di me…”), anche se la solidità mentale di Jack, in quel frangente, pare non proprio certa.

. 

Lascia un commento!





Lost: la Quarta Stagione è realtà, Find 815 finisce (?) …E alteRægo?

1 02 2008

LOST – QUARTA STAGIONE Ieri sera in America è andato in onda il primo episodio della quarta stagione di Lost, dal titolo “L’inizio della fine”. I successivi episodi andranno in onda, sempre di giovedì, al ritmo di uno alla settimana. Qua sopra potete vedere il promo ufficiale della Quarta Stagione (Attenzione: ci sono spoiler – grossi – della Terza Stagione; non ci sono spoiler, magari solo qualche pulce nell’orecchio, per quanto riguarda la Quarta Stagione).

.

LA QUARTA STAGIONE IN ITALIA Quello che vedete qua sopra è il promo che da qualche giorno Fox Italia (canale satellitare del pacchetto Sky) ha cominciato a mandare in onda (non ci sono spoiler per la terza stagione). La Quarta Stagione di Lost dovrebbe arrivare in Italia in tempi brevi, decisamente ridotti rispetto alle tre precedenti serie: manca ormai solo l’ufficialità, ma Lost dovrebbe tornare sugli schermi di Lost nella prossima primavera (Aprile-Maggio).
Per quanto riguarda la programmazione sull’analogico, Lost 4 potrebbe trovare ospitalità nei palinsesti Rai dall’autunno 2008.

. 

LOST E LO SCIOPERO Come probabilmente saprete, lo sciopero degli sceneggiatori che sta mettendo in crisi buona parte della produzione televisiva e cinematografica americana ha avuto i suoi effetti anche su Lost: gli autori hanno infatti annunciato che, se la situazione non si sarebbe sbloccata, avrebbero trasmesso soltanto gli episodi già scritti e girati (dal momento che quelli successivi si sono arenati). In questo modo, il rischio di una quarta stagione costituita di soli 8 episodi (invece dei 16 previsti) è qualcosa di molto concreto. A questo proposito, gli stessi autori hanno dichiarato che per loro il problema non è grave, dal momento che l’episodio 4×08 può tranquillamente sostenere il peso di un “season finale” (avrebbe un finale carico di suspance).
La contesa sugli accordi contrattuali degli sceneggiatori si prolunga ormai da qualche mese: la risoluzione dello scontro è stata annunciata a più riprese (e anche in questi giorni sembra una cosa possibile in breve tempo), ma regolarmente le trattative falliscono e lo sciopero prosegue. L’esigua speranza di vedere una quarta stagione di Lost completa resta ancorata alla possibilità che lo sciopero si concluda subito, gli sceneggiatori abbiano continuato nel frattempo a lavorare e si tratti “soltanto” di girare gli episodi già scritti e di montarli: ma i tempi sono molto ridotti, e gli spiragli pochi.
Sussiste inoltre il problema di come recuperare gli eventuali 8 episodi non realizzati (4×09-4×16): integrarli nella stagione successiva? fare una mini-season “riparatoria”? svolgere gli eventi nella quinta stagione? Ricordo che, come annunciato dalla Abc, Lost durerà fino al 2010, per un totale di sei stagioni da 16 episodi l’uno (quindi si concluderà con l’episodio 6×16).

. 

end.jpg

FIND 815 – LA FINE? Quando Find 815, l’Alternative Reality Game incentrato su Lost (una sorta di mini Lost Experience, per “trainare” l’esordio della Quarta Stagione), cominciò, la Abc si affrettò a specificare che il gioco si sarebbe concluso due ore prima dell’episodio 4×01. Infatti, ieri sera si è svolta (se non l’avete ancora giocata fatelo subito, su find815.com) quella che pare (e sottolineo pare) essere l’ultima tappa del gioco.
Vediamola nel dettaglio.

. 

Il video iniziale ci introduce alla nuova attività: le operazioni di scandaglio del fondale sono preliminari alla fase di ripescaggio del relitto della Black Rock

. 

Sam deve dunque guidare la sonda sottomarina attraverso le insidie della Fossa di Sunda: dovete riuscire a visitare tutti e 10 i punti prima che le batterie si esauriscano.

fondo.jpg

. 

Se non ce la fate, ecco lo scoramento di Sam:

. 

Se invece avrete successo, troverete una sorpresa ad aspettarvi…

. 

Dunque la Christiane I, partita alla ricerca della Roccia Nera al largo dell’Indonesia, ha alla fine trovato il relitto del volo 815 (il nome del gioco, in effetti, qualche indizio lo dava…): si tratta con ogni probabilità dello stesso relitto di cui parla Naomi (episodio 3×18), sostenendo che i Losties sono tutti morti. In realtà noi sappiamo che sono (chi più chi meno) vivi e vegeti su un’isola dalla posizione ancora sconosciuta, e che qualcuno (non sappiamo chi) con ogni probabilità ha inscenato l’incidente aereo con tanto di ritrovamento del relitto annunciato in tv.
Questo dubbio pare venire, alla fine, anche a Sam: ascoltando le dichiarazioni di Talbot, pare realizzare che ciò che ha vissuto non era un crudele gioco del destino; qualcuno voleva che lui trovasse il (finto) relitto dell’815, e lo ha spinto a imbarcarsi e a cercare in quelle coordinate con l’invio di misteriose mail. Qualcuno che, a quanto pare, lavora nel Maxwell Group (e ricordiamo il legame con le Widmore Industries), e che era interessato a far venire alla luce il finto relitto.
Qualcuno come Mr Talbot…

. 

ALL IS LOST? Ma è davvero tutto finito? L’espressione finale di Sam è soltanto quella di un uomo che capisce di essere stato usato, oppure lascia presagire nuovi sviluppi? Propenderei per la seconda ipotesi: innanzitutto, la Oceanic (tramite la press release della Abc) ha rilasciato una nuova dichiarazione ufficiale:

oceanic_press.jpg

. 

Inoltre, qualcuno si è imbattuto in questo annuncio:

oceanic_ad.jpg

Eli Stone è un programma che va in onda il giovedì sera in America, guarda caso subito dopo la trasmissione delle puntate di Lost. Nel corso del programma è stato mandato questo spot:

. 

E vi ricordate il sito del Maxwell Group? L’indirizzo web era nascosto nella prima mail geroglifica inviata a Sam (quella che ha dato il via alle sue ricerche); inoltre sappiamo che Talbot lavora per questa società. Il sito (che richiedeva una password, finora sconosciuta), secondo quanto indicato in homepage, sarebbe stato attivo dal 02/01/2008: data che non coincide con il 2 Gennaio bensì con il 1 Febbraio, cioè oggi. E infatti oggi…

www.the-maxwell-group.com

(nel caso il link sulla hompage di questo sito non funzionasse guardate qui)

Ecco la traduzione in italiano dell’intervista (se si vede male, cliccate sul tastino in basso a destra che ridimensiona il video portandolo alle dimensioni originali):

 

. 

ALTERAEGO Cosa farà allora adesso questo blog? Per mia scelta, non seguo la programmazione di Lost in lingua originale (aspetterò dunque l’arrivo in Italia della Quarta Stagione), quindi della Season 4 non si parlerà qui (a chi volesse, segnalo il forum di Telefilm-central). Nel frattempo:
– continueremo con l’analisi dettagliata delle puntate della Terza Stagione (che continuano ad essere trasmesse da Raidue) che, causa Find 815, si è un po’ arenata;
– riprenderemo il discorso sulla vecchia Lost Experience, che è rimasto interrotto;
– seguiremo gli eventuali (probabili) sviluppi di Find 815, della Oceanic e del Maxwell Group (sperando non siano eccessivamente collegati alla trama della Quarta Stagione: in tal caso proverò a fornire una versione edulcorata da ogni spoiler, se possibile);
– infine, ci prepareremo all’avvento della Quarta Stagione di Lost sulla tv italiana seguendo gli speciali mobisodes di Lost, realizzati dopo la fine della Terza Stagione;
– da ultimo, chissà, forse questo blog ritornerà a parlare anche di comunicazione in generale (scopo per il quale era nato) e non solo di Lost, che comunque resterà il motivo di maggiore interesse.

. 

SE QUALCUNO VOLESSE AIUTARE… La grande mole di lavoro mi spinge a cercare qualche collaboratore saltuario (oltre agli storici Mid & Sex), il compito (ingrato, lo ammetto) sarebbe quello di trascrivere i dialoghi più significativi degli episodi della Terza Stagione, o comunque aiutare nella stesura dell’analisi

. 

A VOI Nel ringraziarvi di questo mese o poco più di gioco insieme, vorrei davvero farvi pervenire tutto l’apprezzamento per la vostra intensa partecipazione alle vicende di questo spazio web: ho contato accessi quotidiani medi sulle 850 unità, con picchi di 1200 visite al blog; ma più degli sterili dati numerici mi interessa il fecondo clima di collaborazione costruttiva e amichevole che si è venuto a creare: i vostri suggerimenti, le vostre congetture e scoperte sono state molto spesso il punto di riferimento per chi ha seguito questo gioco in Italia.
Un grazie allora ad uno per uno a tutti gli utenti (o devo dire amici) che hanno contribuito, più o meno attivamente. E, sia chiaro, questo non è un arrivederci, ma un normale saluto… il bello inizia adesso!

. 

NULLA ACCADE PER CASO Ps: queste sono le statistiche del blog: nulla di strano…?

immagine.jpg