Lost 3×05 – Il prezzo della vita

19 12 2007

 

Titolo originale: The cost of living

Data originale di tramissione: 1 Novembre 2006

Scritto da: Alison Schapker e Monica Owusu-Breen

Diretto da: Jack Bender

Centric: Eko

Promo: http://it.youtube.com/watch?v=ddRYlB8gsgk

Riassunto: Lost-central

Fatti salienti:

– Eko ha una visione di Yemi, che gli dice che lo sta aspettando per ascoltare la sua confessione: si avventura così nella giungla, diretto verso il beechcraft;

– Locke, Desmond, Sayid, Nikki e Paulo si dirigono verso la Perla, con il duplice scopo di recuperare Mister Eko e tentare di comunicare con gli Altri attraverso le strumentazioni Dharma;

– Nel frattempo, Ben invita Jack al funerale di Colleen;

– Ben è costretto a rivelare a Jack di essere affetto da tumore e di averlo rapito perchè lo operasse. Ben lascia a Jack la scelta sul da farsi;

– La spedizione di Locke, dopo aver ritrovato Eko al beechcraft, scende nella Perla: qui, Sayid riesce a visualizzare le immagini provenienti da un’altra stazione Dharma, e compare per qualche istante un uomo con una benda sull’occhio;

– Eko, rimasto al beechcraft, incontra nuovamente il fratello Yemi (il suo corpo è sparito dall’aereo nigeriano): Eko lo segue, fa la propria confessione in cui non si pente di ciò che ha fatto in vita sua, dopodichè è catturato e ucciso dal fumo nero;

– Juliet, attraverso un filmato, tenta di convincere Jack ad operare Ben e ad eliminarlo nel corso dell’intervento, facendo sembrare il tutto un incidente.

.

Spunti di riflessione:

 

CHI NON MUORE SI RIVEDE… Curato alla bell’e meglio al campo, Eko, incosciente, ha una visione del fratello Yemi. Non è la prima: già in precedenza gli era apparso in sogni premonitori, in occasione della scoperta della Perla (ma una volta, tecnicamente, era un sogno nel sogno di Locke, v. episodio 2×21).

.

 

FUOCO! Tuttavia questa volta Yemi sembra ben più concreto di un’allucinazione: egli appare a Eko facendo luce con un accendino, e poco dopo la tenda del Nigeriano prende inspiegabilmente fuoco.

.

I SEGNI DEL TEMPO Non soltanto Yemi appare ad Eko: mentre vaga moribondo nella giungla, si “imbatte” nei tre banditi che uccise poco dopo aver preso il posto di Yemi nel suo villaggio. I tre sono facilmente riconoscibili dalle ferite che riportano: sono le stesse che Eko ha inferto loro anni prima (si riconosce il bandito col braccio mozzato, ed Emeka lo prega di risparmiarlo proprio come fece, inascoltato, all’epoca).

.

 

GLI EFFETTI DEL FUMO Dal momento che queste apparizioni con ogni probabilità non sono reali (d’improvviso i tre banditi spariscono e appare il chierichetto Daniel), di cosa si tratta? O è tutto frutto della mente di Eko (peraltro molto debilitato dopo l’esperienza del bunker e dell’orso), oppure c’è di mezzo il fumo nero: non è la prima volta, infatti, che persone che non dovrebbero trovarsi sull’isola si materializzano improvvisamente proprio in prossimità (spaziale o temporale) con l’apparizione del fumo nero. Di qui la teoria che esso possa assumere forme umane.

.

 

FLASH Oltretutto, Eko in passato ha già avuto un faccia a faccia con il fumo nero: mentre si recava al beechcraft in compagnia di Charlie è stato come “scannerizzato”: una serie di flash parevano carpire le sue precedenti esperienze. Proprio per questo le apparizioni nella giungla potrebbero essere riconducibili al fumo nero, dal momento che riproducono esperienze pregresse di Eko: se non è tutto frutto della sua immaginazione, allora si tratta di qualcosa/qualcuno che ha letto nella sua mente.

.

 

EKOMOSTRO E il fumo nero è ben visibile poco prima delle visioni che Eko ha nella giungla: lo si vede svolazzare a bassa quota tra gli alberi, e il Nigeriano se lo vede alle spalle riflesso nel fiume da cui sta attingendo. In quest’ultima occasione, il fumo si dilegua all’arrivo di Locke e compagni che raggiungono Eko: come se fosse interessato a quest’ultimo e non agli altri naufraghi.

.

 

SIX FEET OVER Una volta raggiunto il beechcraft, Eko scopre con sorpresa che il corpo del fratello è scomparso, e le spiegazioni di Locke (gli animali, l’incendio appiccato dallo stesso Eko qualche settimana prima) non lo convincono. C’è un altro caso di sparizione di cadavere sull’isola: si tratta del padre di Jack, Christian Shephard, la cui bara era inspiegabilmente vuota dopo il disastro aereo; e anche lui, guarda caso, è misteriosamente apparso, vivo e vegeto, sull’isola. Di qui la teoria per cui il fumo nero sarebbe in grado di incarnarsi nelle persone di cui riesce a recuperare i corpi: come si spiegherebbero, però, le apparizioni dei tre banditi e del chierichetto Daniel? Come potrebbero i loro corpi trovarsi sull’isola?

.

 

CHI SEI TU? Quando Eko rimane nuovamente solo, Yemi gli riappare e lo attira in una radura. Qui Eko, memore dell’ammonimento del fratello nella tenda, dà voce alla propria confessione, inginocchiandosi dinanzi a lui come un penitente. Alle parole di Eko, però, Yemi risponde così: “Perchè mi parli come se fossi tuo fratello?”. Ciò parrebbe confermare che quello davanti ad Eko non è suo fratello, ma piuttosto il fumo nero che ne ha prese le sembianze: e infatti, scomparso Yemi, è il fumo nero ad agganciare Eko e a sbatterlo violentemente contro gli alberi e a terra, provocandone la morte.

.

 

MEA CULPA Perchè il fumo nero (o chi per lui: l’isola?) uccide Eko ora, dopo averlo risparmiato in occasione del primo incontro? Forse perchè, se allora era stato “monitorato”, adesso, dopo un’analisi delle esperienze carpitegli, è stato giudicato indegno? Forse in virtù della sua (mancata) confessione? Eko, infatti, chiamato a redimersi dal fratello/fumo nero, dice di non essere pentito del suo passato, di avere sempre agito a fin di bene, cercando semplicemente di sopravvivere in una vita densa di difficoltà. E’ con questa presa di posizione che Eko ha firmato la propria condanna?

.

 

LOCKE VS. EKO Questo discorso può essere esteso fino a coinvolgere la figura di John Locke: personaggi molto mistici, entrambi hanno avuto un incontro ravvicinato con il fumo nero. Ma, a differenza di Eko, Locke ha recitato il mea culpa pentendosi delle proprie mancanze (la perdita della fede nell’isola: lo fa proprio rivolgendosi ad Eko privo di sensi, v. episodio 3×03) e chiedendo perdono per la propria condotta. Forse per questo (o anche, magari, per servirsi di lui) il fumo nero lo ha risparmiato quando lo trascinò e sembrò sul punto di inghiottirlo nelle viscere dell’isola?

.

 

C’E’ FEDE E FEDE Più in generale, i due incarnano modelli diversi di fede: da un lato Locke, devoto all’isola che l’ha guarito e ha restituito senso alla sua vita; dall’altro Eko, divenuto prete per opportunismo e poi appropriatosi della fede che era di suo fratello, vivendola in modo contrastato (se infatti non si pente dei suoi errori, Eko tenta di respingere l’assalto del fumo nero con le parole del Salmo 23, lo stesso che, in occasione del primo incontro, lo aveva preservato dalla forza distruttrice dell’isola). Si potrebbe anche ipotizzare che l’isola abbia voluto eliminare Eko perchè ha fallito nel compito (continuare a premere il pulsante) che aveva ereditato da un disilluso Locke: ma allora perchè tutelare John, che ha concretamente causato il System Failure?

.

HO VISTO L’ISOLA NEGLI OCCHI Locke ed Eko si confrontano proprio sul loro tète à tète con il fumo nero/isola: John parla per la prima volta nel dettaglio del proprio incontro (v. episodio 1×04), dicendo di avere visto “una luce molto intensa… Era bellissima!”. Forse la luce che Locke intende è la stessa dei “flash” che hanno “monitorato” il Nigeriano? Eko risponde, in modo piuttosto duro, di avere visto un’altra cosa.

.

 

IL MOSTRO Resta comunque ancora ignota la natura del fumo nero: “sistema difensivo” in grado di abbattere alberi e trascinare persone in aria, ma anche agile nuvoletta che appare e si dilegua rapidamente, il tutto accompagnato da rumori simili a sirene e cingoli (è proprio a causa del frastuono che Locke e compagni risalgono in fretta dalla Perla).

.

 

SCONGIURI Con la morte di Eko, sono ormai stati eliminati quasi tutti i superstiti che si trovavano nella coda dell’aereo: dei 22 sopravvissuti allo schianto, 4 muoiono dopo poco in seguito alle ferite riportate (tra di loro, Donald, l’uomo con la gamba rotta “curato” da Libby), 3 sono rapiti dagli Altri la prima sera e 9 (fra cui i due fratellini Zack ed Emma) la notte del dodicesimo giorno. Dei restanti, Nathan (gettato nella buca da Ana Lucia perchè sospettato di essere un infiltrato) è ucciso da Goodwin, Cindy (la hostess del volo 815) scompare misteriosamente durante il tragitto verso il campo dei naufraghi, Libby e Ana Lucia vengono uccise da Michael. Con la morte anche di Eko, resta soltanto Bernard (ed eventualmente tutti i rapiti).

.

 

EGALITE’, FRATERNITE’, … Locke, Desmond, Sayid, Paulo e Nikki compongono una spedizione che si reca alla Perla per tentare di comunicare con gli Altri e ottenere la liberazione dei tre compagni rapiti: come dice lo stesso Locke, è una missione aperta a tutti, diversamente da quanto facesse Jack. John si propone dunque come leader democratico agli occhi del gruppo.

.

 

DHARMA CHAT Desmond afferma di essere “quasi sicuro” che il computer del Cigno servisse non soltanto per digitare il codice, ma anche per comunicare. Del resto, il video di Orientamento della stazione Cigno (o meglio, i fotogrammi che erano stati tagliati da Radzinsky e nascosti alla Freccia, avvertiva esplicitamente di non usare il computer per comunicare, e Michael viene contattato dagli Altri che si fingono Walt proprio tramite quel computer. Non sappiamo se Desmond lo abbia mai usato. C’è anche una teoria, secondo cui prima del famoso ma ignoto incidente (quello che ha causato il sovraccumulo della carica elettromagnetica) il Cigno fosse preposto a qualche altro scopo rispetto a quello che conosciamo; dopo l’incidente, si rese necessario convertire la struttura (compreso il computer, che prima serviva per comunicare) per la nuova finalità: inserire il codice che permettesse di scaricare la massa elettromagnetica accumulatasi, cioè in poche parole salvare il mondo. (Questa teoria ha di per sè alcune falle: se il Cigno era preposto ad altro, perchè è stato costruito sopra un enorme magnete?)

.

 

USCITE DI EMERGENZA La botola della Perla si apre questa volta facilmente (la prima volta, Eko e Locke avevano dovuto forzarla, e uscendo non l’avevano ri-sigillata). Non sappiamo se gli Altri conoscano e facciano uso della Perla (peraltro, stando alla Blast Door Map – v. più sotto – le varie stazioni sarebbero collegate fra loro da tunnel sotterranei)

.

 

CAPITAN UNCINO Grazie ad un’intuizione di Nikki, Sayid riesce a collegare i fili del circuito chiuso in modo da mostrare le immagini provenienti da altre stazioni. Uno degli schermi comincia a trasmettere immagini distrubate: si riescono ad intravedere dei computer, finchè appare un uomo con un benda sull’occhio. Egli pare accorgersi di essere osservato: probabilmente la telecamera che è di fronte a lui si è accesa nel momento in cui Sayid ha toccato i cavi; oppure forse ha un monitor che gli mostra l’interno della Perla (dove, non dimentichiamolo, è presente una telecamera). Certo è che non sembra gradire questa intrusione.

.

PRECEDENTI L’uomo inquadrato porta una benda sull’occhio: ricordiamoci che all’interno della Freccia (il bunker, presunto magazzino, trovato dai codisti) era presente un occhio di vetro. Inoltre, la Freccia potrebbe avere a che fare con Radzinsky (l’ex compagno di Kelvin all’interno del Cigno, prima dell’arrivo di Desmond), che avrebbe tagliato alcune parti del video di Orientamento della stazione Cigno per poi nasconderle all’interno della Bibbia ritrovata da Eko proprio alla Freccia: di qui l’ipotesi che l’uomo con la benda in realtà sia Radzinsky (ma Kelvin sostiene che si è sparato un colpo in gola). Inoltre, un prete con un occhio solo era raffigurato anche nel murale all’interno del Cigno.

.

 

MAPPA In quale stazione Dharma si trova l’uomo? Stando alla “Blast Door Map” (la mappa dipinta da Radzinsky sulla porta stagna del Cigno e vista da Locke durante la “chiusura”) le stazioni Dharma sull’isola sono sei, ma si parla di una settima stazione “abortita”.

.

 

DHARMA Tra l’altro, sappiamo che i programmi di ricerca del progetto Dharma sono sei: se assumiamo che il Cigno sia preposto all’Elettromagnetismo (ma, come detto sopra, potrebbe non essere sempre stato così), la Perla alla Psicologia (ma, anche in questo caso, non abbiamo la certezza assoluta), l’Hydra alla Zoologia e il villaggio degli Altri all’Utopia Sociale (ma ci sono più dubbi: manca un logo, ad esempio), e che il Caduceo e la Freccia siano soltanto una stazione medica e un magazzino (quindi strutture “complementari”), restano scoperte le ricerche su Parapsicologia e Meteorologia (e non dimentichiamoci della Porta, il bunker trovato da Sayid al villaggio-esca che non nascondeva niente: è finto o no?).

.

 

DIAVOLERIE MODERNE Di conseguenza: a cosa servono i computer presenti nella stazione osservata dalla Perla? A comunicare o a registrare dati (come nella Perla stessa)?

.

 

RITIRATA Paulo non sembra invece interessato alle nuove scoperte e si limita ad andare in bagno. Allora il pannello contro cui Locke aveva sfogato la sua rabbia nella precedente visita alla Perla (episodio 2×21) e che tanti dubbi aveva destato (si pensava potesse nascondere qualche vano o passaggio segreto) altro non è che la porta della toilette?

.

 

PROMISCUITA’ Paulo e Nikki prendono parte alla spedizione alla Perla accettando l’invito aperto di John. Ancora non è chiaro che tipo di rapporto intercorre tra i due: sembrano piuttosto legati (Paulo “rimprovera” Nikki per essersi offerta volontaria, dopodichè la segue e le sta sempre vicino), non si sa se siano parenti o se stanno insieme (e se sì, da prima o dopo lo schianto?)

.

 

L’ALLEGRO CHIRURGO Dopo aver visto le radiografie di un uomo di quarant’anni affetto da tumore alla colonna vertebrale, Jack decide di giocare d’azzardo e indovina: Ben è costretto ad ammettere la propria malattia.

.

 

DATE A CESARE QUEL CHE E’ DI CESARE Si fugano dunque i dubbi circa il tumore riscontrato dalle radiografie: è sicuramente di Ben, e a testimoniarlo (oltre all’ammissione del diretto interessato, che sappiamo però essere un grande doppiogiochista) la frase: “Perchè gli hai mostrato le mie radiografie?” rivolta a Juliet. E, quel che è più importante, non si tratta dell’ennesimo tranello di Ben.

.

GRRRR! Peraltro, questo siparietto tra i due conferma ancora una volta i rapporti tesi tra Juliet e Ben (in effetti Ben non ha tutti i torti in questo caso: mostrando le radiografie a Jack, Juliet ha vanificato il suo piano).

.

 

IL PIANO Jack dunque è stato rapito allo scopo di operare Ben e salvargli la vita. Il leader degli Altri rivela il piano “meraviglioso” che aveva architettato per fare sì che Jack non si sentisse costretto ad operarlo, ma volesse spontaneamente farlo (molto coerentemente con la filosofia degli Altri). Tale piano prevedeva che Jack fosse “ammansito” (si ricordino i dialoghi con Juliet e le reminiscenze del padre e dell’ex moglie nell’episodio 3×01) per poi lasciarsi “coinvolgere”: in poche parole, Ben mirava a creare affinità tra Jack e Juliet, in modo da portarlo a condividere certe dinamiche della comunità degli others, magari anche ad integrarsi in essa, per poi proporgli un’offerta che non avrebbe potuto rifiutare. Per riuscire nel suo intento, Ben si era affidato a Juliet proprio perchè ha una certa somiglianza con Sarah, l’ex moglie di Jack.

.

 

TRE PICCIONI CON UNA FAVA Se questo era il piano, a cosa serviva rapire anche Kate e Sawyer? La strategia di Ben non prevedeva infatti alcun tipo di ricatto, nè sentimentale (Kate; anzi, Jack avrebbe dovuto invaghirsi di Juliet) nè basato sul senso di responsabilità di Jack (Sawyer). Forse i due sono armi da sfoderare nel caso Jack non si fosse lasciato persuadere.

.

 

C’è però una cosa che non torna: se l’isola ha presunte proprietà guaritive (a prima vista, Locke guarisce dalla paralisi, Jin dalla sterilità e Rose dal cancro), perchè Ben si ammala di un tumore che lo condanna a morte certa? I poteri dell’isola in realtà non esistono? O funzionano soltanto con chi non è nato sull’isola?

.

CHE…. CASO! Ben rivela di aver scoperto la propria malattia due giorni prima dello schianto del volo 815 sull’isola: guarda caso, a bordo c’è un chirurgo spinale che, guarda caso, esce incolume dal disastro aereo. Coincidenze oppure complotto?

.

 

L’ESISTENZA DI DIO Nè una nè l’altra, per Ben: si tratta di Provvidenza, di un segno della presenza di Dio. L’elemento mistico-religioso è sempre stato molto presente in Lost: in questo caso, Ben dice esplcitamente di credere in Dio (quale, non si sa).

.

AGI Ecco una seconda cosa che non torna: se davvero gli Altri sono in contatto con il mondo “esterno” e possono addirittura portare Jack “a casa”, perchè Ben non può andare a curarsi nel mondo esterno, invece di rapire il primo chirurgo spinale che gli capita sotto tiro? Forse ha già provato ad operarsi al di fuori dell’isola, forse mente su tutta la linea.

.

 

FUNERAL PARTY Ben invita Jack al funerale di Colleen: si tratta di una cerimonia collettiva (vi prendono parte presumibilmente tutti gli Altri presenti all’Hydra) scandita da rituali ben precisi (fra cui quello della veste bianca) che rimandano ad usanze proprie di sette religiose. L’invito è teso ad assecondare il piano (ormai non più segreto) di Ben, o addirittura a cominciare una forma di iniziazione per entrare nella comunità degli Altri?

.

 

AL MARE Bruciare il corpo del defunto ed affidarlo al mare è un rito che si ritrova anche nelle religioni induiste.

.

 

DEI SEPOLCRI La dedizione e il trasporto degli Altri verso l’ultimo viaggio della loro compagna morta stride brutalmente con la sorte toccata ad un altro loro compagno: Goodwin, il cui cadavere giace abbandonato nella giungla da settimane (eppure egli sembra essere uno degli uomini di fiducia di Ben, tanto da essere incaricato di infiltrarsi fra i codisti).

.

GIRO DI VITE Quando Ben ha già parlato a Jack della propria malattia, Juliet sottopone a Jack un filmato (inizialmente lei dice che si tratta del film “Giro di vite”), in cui la stessa Juliet, con l’ausilio di alcuni cartelli scritti a mano, rivela al dottore quello che sembra un vero e proprio piano cospiratorio. E mentre lei parla in modo affabile e assolutamente conforme alla volontà di Ben (“Sento che dovrei scusarmi con te, dirmi che mi dispiace. Mi dispiace di averti portato qui, e per tutto quello che è stato fatto a te, e ai tuoi amici. Devi capire che eravamo disperati… lo abbiamo fatto solo per salvargli la vita. Ben… è un grande uomo. So che ti è difficile crederci ma… lo è. Probabilmente senti di non avere scelta. Invece ce l’hai, Jack. Il libero arbitrio è l’unica cosa che ci rimane, giusto? Comunque… volevo solo dirti come la penso. Ti ho già detto che puoi fidarti di me… e voglio che ti fidi di me, quando ti dico che operare Ben è senza dubbio la cosa più giusta che tu possa fare. E’ la cosa giusta perchè lui merita di vivere.”), ciò che Jack (e soltanto lui: la telecamera infatti non può inquadrare ciò che si trova al di là del vetro) può vedere nel televisore è di tutt’altro genere:

lost3x05_1.jpg lost3x05_-2.jpg

lost3x05_-3.jpg lost3x05_-4.jpg

lost3x05_-5.jpg lost3x05_-6.jpg

lost3x05_-7.jpg lost3x05_-8.jpg

lost3x05_-9.jpg lost3x05_-10.jpg

.

 

DOPPIO O TRIPLO GIOCO? Juliet sta dicendo la verità? Sta davvero chiedendo a Jack di allearsi con lei per eliminare Ben? E se sì, per quale motivo? Oppure si tratta dell’ennesimo trabocchetto ordito dagli Altri (magari addirittura dallo stesso Ben) ai danni di Jack per portare a compimento chissà quale piano?

.

 

LONDRA DOV’E’ Il flashback di Eko parte da dove l’ultimo si era concluso: dopo essere stato respinto dal beechcraft poi precipitato sull’isola e scambiato per padre Yemi, Eko si finge un prete e sostituisce il fratello al villaggio. Dopo aver ucciso Emeka e i suoi sgherri per preservare i vaccini, Eko decide di prendere il posto di Yemi anche a Londra, ove quest’ultimo avrebbe dovuto recarsi per motivi di studio. Non sappiamo ancora cosa abbia fatto Eko a Londra (lo ritroviamo infatti a Sidney per indagare sulla presunta reincarnazione di Charlotte, la figlia di Isaac Malkin, il sensitivo/ciarlatano di Claire e Rose).

.

 

RITARDI NELLE INFRASTRUTTURE Poco prima che Eko parta per Londra, Amina gli comunica che la chiesa del villaggio sarà chiusa, poichè è stata profanata per mano dello stesso Eko. Dal momento che la chiesa era stata costruita da Yemi, Amina invita Eko a ricostruirgliene una: si spiega così la volontà di Eko di realizzare una chiesa sull’isola (progetto che, però, egli abbandona per sostituire John nel bunker, e che non porterà a termine).

.

LOST IN TRASLATION Prima di morire, Eko rivolge le sue ultime parole a Locke, chino su di lui. Le sussurra appena al suo orecchio, non sono udibili. Ma, alla richiesta di Sayid, John riferisce: “Ha detto che i prossimi siamo noi“. Presumibilmente, Eko si riferisce alle prossime vittime del fumo nero che lo ha appena ucciso; tuttavia, ciò che Locke riferisce non è esattamente quello che ha udito dalla bocca del compagno morente: in particolare, nella versione originale Eko ha detto a John (ma sottovoce, incomprensibile se non per il solo Locke) “you are next”, lasciando volutamente ambiguo quel “you” (che in inglese è sia “tu” sia “voi”). John a quel punto, anche nella versione originale, si rivolge ai compagni includendo tutti: “we are next” (“i prossimi siamo noi”): non è chiaro, però, a chi volesse riferirsi Eko (anche se, visti i precedenti con il fumo nero, potremmo ipotizzare il solo Locke).

.

 

ALTRE FORME DI VITA Resta comunque la minacciosa profezia di Mister Eko, quasi che l’isola o il fumo nero si servisse di lui per “comunicare” con le proprie vittime designate: al fumo nero è allora possibile attribuire anche una volontà senziente?

.

 

FATO VS. LIBERO ARBITRIO Riecco comparire il tema del libero arbitrio. Juliet, infatti, come aveva fatto in occasione del club del libro a casa sua, si appella ad esso: “Probabilmente senti di non avere scelta. Invece ce l’hai, Jack. Il libero arbitrio è l’unica cosa che ci rimane, giusto?”. La frase questa volta è destinata a Jack: si tratta di una semplice captatio benevolentiae al fine di convincerlo ad operare Ben, oppure realmente il dottore ha la possibilità di scelta, ha la facoltà di orientare in prima persona il proprio futuro? Dall’altra parte invece c’è il destino, il fato cieco che predetermina ogni evento, senza la minima possibilità che l’intervento dell’uomo possa modificare un corso delle cose già scritto: non ci resta che aspettare di verificare la frase “I prossimi siamo noi”.

.


QUANDO Sull’isola è il 2 Dicembre 2004: nel corso della notte dell’ 1 Dicembre Yemi appare ad Eko, mentre Jack assiste al funerale di Colleen; inoltre, Sayid, Jin e Sun fanno ritorno alla spiaggia, dopo essersi allontanati in barca a vela 5 giorni prima ed aver subito l’attacco degli Altri al Palaferry 2 giorni prima. La mattina successiva Locke parte alla volta della Perla, ed Eko muore. Nello stesso giorno, Jakc riceve le proposte di Ben e Juliet. Eko aveva rinvenuto il cadavere del fratello all’interno del beechcraft il 10 Novembre.
Il flashback di Eko è ambientato negli anni ’80-’90 (Eko nasce nel 1968), in Nigeria.

.

isola_3x05.jpg

DOVE Mentre Jack, Kate e Sawyer si trovano sempre sull’isolotto dell’Hydra (dove viene anche celebrato il funerale di Colleen), Eko e, più tardi, la spedizione che va a cercarlo, si dirigono al beechcraft, sotto il quale si trova il portellone della Perla. Si può notare come, più che un fiume, lo specchio d’acqua a cui si abbevera Eko sia una insenatura. (i luoghi di quest’episodio sono indicati in blu sulla mappa)

 

.

Curiosità:.


 

REQUIEM La canzone sparata a tutto volume dagli altoparlanti alle esequie di Colleen è “I Wonder”, di Brenda Lee. 

.


 

BOB Come rivelato dagli autori in un podcast successivo all’episodio, lo spunto per la scena di Juliet e i cartelli scritti a mano è tratto dal videoclip di “Subterranean Homesick Blues”, canzone di Bob Dylan.

.

 

REAL TV La videocassetta girata da Juliet deve essere piuttosto recente (ipotizziamo che l’abbia girata dopo il funerale di Colleen, quando ormai Jack ha capito che Ben ha un tumore e Juliet decide di agire), eppure pare essere stata girata al villaggio degli others (si noti lo sfondo, sembra l’interno di un’abitazione): o si tratta di un errore, oppure Juliet nel frattempo ha fatto una capatina ad Otherville per girare la scena, oppure ci sono delle stanze arredate anche sull’Hydra.

.


NUMBERS Eko trova la foto che ritrae lui e Yemi all’interno della Bibbia di Yemi, aperta al capitolo 4.

.


SHHH! L’apparizione del chierichetto Daniel nella giungla può essere facilmente messa in relazione con quella di Walt a Shannon.

.


nve00002.png

CADUCEO Il simbolo riportato sul furgone della Croce Rossa da cui vengono scaricati i vaccini in Nigeria è il Caduceo, lo stesso della Stazione Medica presente sull’isola. Tuttavia ciò può essere spiegato con il fatto che il caduceo è tradizionalmente il simbolo della Medicina.

.


.

   

  

  

  

.
Frasi da ricordare:

Suora: Avanti, Eko, vai! Mi hai sentito? Confessa di aver rubato!
Eko: Yemi aveva fame…
Suora: Non è una giustificazione. Hai peccato, Eko! La fame non ha importanza. Ora vai, chiedi perdono a Dio. Confessati!

Sayid: Che gli è successo?
Charlie: Prima o dopo averlo salvato dall’orso polare?
Hurley: Andiamo, Locke vorrà sapere che siete qui. Resta vivo coso, d’accordo?

Yemi: Eko! Eko, svegliati! E’ il momento di confessarti, di essere giudicato, fratello. Io ti aspetterò. Sai dove trovarmi.

Ben: Buonasera, Jack.
Jack: Buonasera, Ben.
Ben: Speravo ti unissi a me per una passeggiata.
Jack: Ah…!
Ben: Che c’è?
Jack: So già che mi infilerai la testa in un cappuccio e mi trascinerai fuori di qui se dico di no.
Ben: Allora non dire di no… Perchè non indossi questa? Aspetterò fuori.
Jack: Ti fa male?
Ben: Scusa?
Jack: Il collo, Ti fa male? dita delle mani e dei piedi insensibili? Formicolio come quando ti si addormenta una gamba ma costante?
Ben: Perchè mi fai queste domande, Jack?
Jack: Perchè tu, Ben, hai un tumore alla colonna vertebrale, un tumore maligno. Che, alla fine, ti ucciderà. Non so a quando risalgono quelle radiografie ma, a meno che non siano molto recenti, non farai passeggiate ancora a lungo.
Ben: Non capisco di che cosa tu stia parlando.
Jack: Ok, mi sono sbagliato…

Ben: Nell’apprestarci a dire addio a Colleen, vorrei che riflettessimo […]. Colleen era una persona coraggiosa, abbiamo superato insieme […] importanti, e vinto battaglie che ci sembravano perse. Ora che ci ha lasciati, resti il suo ricordo a darci la forza di continuare nel nostro cammino.
Juliet: Odio i funerali. Ti ha fatto uscire?
Jack: Mi ha fatto anche vestire così.
Juliet: Ciao, Jack.

Juliet: Perchè gli hai mostrate le mie radiografie?
Ben: Io non gli ho detto che erano tue. Forse gliel’hai detto tu…

Locke: Forse so come ritrovare Jack, Kate e Sawyer.
Sayid: Perchè lui partecipa a questa conversazione?
Desmond: Dovrei sentirmi offeso?
Locke: Digli quello che hai detto a me.
Desmond: Il computer nel bunker non serviva solo a premere il pulsante. Sono più  che sicuro che servisse a comunicare con altre stazioni.
Sayid: Teoria affascinante, ma hai appena detto che il bunker è esploso…
Locke: Solo uno è esploso.
Sayid: Vuoi tentare di comunicare con gli Altri.
Locke: Sì.

Hurley: Niente da fare, abbiamo cercato ovunque… Eko è sparito.
Charlie: Non ci sono tracce…
Hurley: Non sappiamo neanche come sono fatte…

Locke: Sayid, preparati: cerchiamo quel computer.
Charlie: Che facciamo con Eko?
Locke: Lo raggiungeremo. Ora so dove andarlo a cercare.

Amina: Padre? Oh… cercavo padre Yemi…
Eko: Padre Yemi è andato via… E’ dovuto partire improvvisamente. Un’emergenza in un campo profughi, giù al sud…
Amina: Io sono Amina, lavoro alla clinica. Lui è mio figlio Daniel, il chierichetto della chiesa. Lei prenderà il suo posto?
Eko: Sì.
Amina: Ma padre Yemi andrà lo stesso a Londra?
Eko: Londra?
Amina: Doveva partire questa settimana, per continuare gli studi.
Eko: Lo sostituirò anche laggiù.

Daniel: Shhh! Confessati!

Locke: Ciao a tutti! Noi andiamo alla stazione Perla, lì c’è un computer che potrebbe aiutarci a ritrovare i nostri, qualcuno viene con noi?
Hurley: Come sarebbe “qualcuno viene con noi?”
Locke: Sarebbe che se volessi aggregarti, questa è un’isola libera.
Hurley: No, è che Jack avrebbe fatto le cose da solo… O si sarebbe portato Sayid, o Kate…
Locke: Già… Ma io non sono Jack. Più siamo, meglio è.

Nikki: Io vengo!
Paulo: Come? Non dirai sul serio?
Nikki: Perchè? Ti lamenti sempre che non vieni mai coinvolto… E’ la nostra occasione!

Desmond: Posso farti una domanda, fratello?
Locke: Di’ pure.
Desmond: Andiamo a procurarci un computer o a recuperare il tuo amico Eko?
Locke: Due piccioni con una fava: Eko sta andando all’aereo che è precipitato sulla stazione Perla.
Desmond: Ah… una bella coincidenza!
Locke: Non confondere la coincidenza con il destino.

Daniel: Non dovrebbe farlo padre, quella è acqua benedetta.
Eko: Mi sto purificando dai miei peccati.
Daniel: Padre Yemi non l’avrebbe…
Eko: Io non sono padre Yemi!

Emeka: Spiega il nostro accordo al nuovo prete…
Amina: Riceviamo carichi di vaccini dalla Croce Rossa. Possiamo tenere il 20%, il resto lo diamo a Emeka e i suoi…
Emeka: In cambio di protezione… Vedi padre, così tutti sono felcii, eh? Tutti contenti! Tutti ci guadagnano qualcosa! Perciò spero che continuerai ad onorare il nostro accordo.
Eko: Io non ho paura di te.
[Emeka spara e uccide un’anziana]
Emeka: Tornerò venerdì per i vaccini, Padre. non vorrai avere altre vite sulla coscienza…

Juliet: Indovina che c’è per pranzo?
Jack: Ehm… non sono bravo con gli indovinelli…
Juliet: Certo che non lo sei.
Jack: Ah… non mi dire, un cheeseburger!
Juliet: Non hai idea di quanto ci abbia messo a preparartelo: ho ucciso la mucca, macinato la carne, tostato il panino, e le patatine… scolate ben bene.
Jack: Niente Ketchup?
Ben: Vorrei parlare con lui.
Juliet: Va bene, parla pure.
Ben: Da solo, per favore.
Jack: Per me può anche restare.
Ben: Sono felice di sentirlo ma è una cosa privata… diciamo tra medico e paziente?
Juliet: Certo, senz’altro.
Jack: Ti dispiace se mangio?
Ben: No. Avevamo un piano fantastico per ammansirti, Jack…
Jack: Ammansirmi?
Ben: Per logorarti fino a convincerti che non siamo tuoi nemici. Che puoi fidarti di noi. E poi ti avremmo persuaso di essere stato tu a scegliere di fare ciò che ti avremmo chiesto di fare. Tutto questo presumeva che ti lasciassi… coinvolgere.
Jack: Coinvolgere in che cosa?
Ben: Non ti sei ancora reso conto che Juliet ha una forte somiglianza con la tua ex moglie?
Jack: Perchè me lo stai dicendo?
Ben: Te lo sto dicendo, Jack, perchè il mio meraviglioso piano è andato completamente in fumo quando hai visto le radiografie e hai capito che sto morendo…
Jack: E’ per questo… Tu mi hai portato qui perchè ti operassi, Tu… tu mi hai portato qui perchè ti salvassi la vita…
Ben: No, io volevo che tu volessi salvarmi la vita! Ma ormai siamo andati oltre, perciò… ti chiedo soltanto di pensarci su.

Ben: Tu credi in Dio, Jack?
Jack: E tu?
Ben: Due giorni dopo aver scoperto di avere un tumore alla colonna vertebrale un neurochirurgo piove giù dal cielo… Se non è una prova dell’esistenza di Dio, che cos’altro potrebbe essere?

Locke: Stai andando alla carcassa dell’aereo, vero? Charlie ti ha sentito chiamare tuo fratello prima di lasciare il campo. E’ questo che stai facendo? Stai cercando Yemi?
Eko: Non pronunciare mai più il nome di mio fratello!
Locke: Che cos’è che ti spaventa tanto?

Amina: Come mai si interessa tanto alle nostre forniture di vaccini?
Eko: Tu sei d’accordo a darne la maggior parte ai miliziani?
Amina: I vaccini valgono molto denaro sul mercato nero. Qualunque cosa pensi, non ostacoli quegli uomini. Prima di padre Yemi non avevamo niente, se abbiamo dei vaccini lo dobbiamo al suo lavoro. Lei me lo ricorda, sa? Anche lei è un brav’uomo.

Locke: Allora, che cosa hai visto esattamente là dietro? L’ho visto anch’io una volta, sai?
Eko: E che cosa hai visto?
Locke: Ho visto una luce molto intensa… Era bellissima!
Eko: Non è quello che ho visto io.

Eko: Mio fratello non c’è!

Locke: Hai dato fuoco all’aereo, il suo corpo potrebbe essere bruciato. Per non parlare degli animali… Senti non vuoi venire di sotto con noi?
Eko: No, aspetterò qui.
Locke: Bene. Ah, dimenticavo: ho trovato questo [la croce di Eko] mentre ti cercavo.

Emeka: Ti dirò… sei fortunato, padre: sono superstizioso, non mi piace l’idea di uccidere un prete. Ecco perchè oggi mi limiterò a tagliarti le mani!

Emeka: No! No! Ti prego, no!
Eko: Tu non sai chi sono!

Locke: Allora?
Sayid: Il cablaggio è a senso unico. Un circuito chiuso, un vicolo cieco.
Nikki: Ehi, scusate. A che servono gli altri schermi?
Locke: Come?
Nikki: Tutti questi schermi… Questo tizio ha detto che ci sono sei stazioni. Aspettate, controlliamo.
Video di Orientamento: “E’ una stazione di monitoraggio, dalla quale tutte le attività dei partecipanti al progetto Dharma possono essere osservate e registrate…”
Nikki: Le attività, più di una. Forse alcuni di questi schermi sono collegati ad altre stazioni…
Locke: Be’, improvvisamente mi sento molto sciocco…
Sayid: Potrei connettere un altro dei cavi di ingresso, magari otteniamo un altro ingresso.

[sciacquone]
Paulo:
Lo scarico funziona ancora.

Nikki: Accidenti! Che cos’è?
Locke: Ottima domanda…
Paulo: Uhm, sono computer. Fantastico, è quello che cercavate. Ora possiamo andarcene…
Nikki: Uh!
Locke: Scommetto che ora ci starà aspettando!

Jack: Che c’è, non ti fidi più di me?
Certo che mi fido, volevo solo farti vedere un film.
Jack: Senti, non è il momento…
Juliet: “Il buio oltre la siepe”: ti piacerà, Jack, è un classico…
Jack: Juliet, non mi va di guardare un film adesso!
Juliet: Allora abbasso l’audio…
Juliet: Sento che dovrei scusarmi con te, dirmi che mi dispiace. Mi dispiace di averti portato qui, e per tutto quello che è stato fatto a te, e ai tuoi amici. Devi capire che eravamo disperati… lo abbiamo fatto solo per salvargli la vita.
Cartello: [Ignora tutto ciò che ti sto dicendo]
Ben… è un grande uomo.
Cartello: [Ben è un bugiardo]
So che ti è difficile crederci ma… lo è.
Cartello: [Ed è molto pericoloso]
Probabilmente senti di non avere scelta. Invece ce l’hai, Jack. Il libero arbitrio è l’unica cosa che ci rimane, giusto?
Cartello: [Alcuni di noi vogliono un cambiamento]
Cartello: [Ma deve sembrare un incidente]
Comunque…
Cartello: [Deve sembrare che abbiamo cercato di salvarlo]
volevo solo dirti come la penso.
Cartello: [Sta a te decidere, Jack]
Ti ho già detto che puoi fidarti di me… e voglio che ti fidi di me, quando ti dico che operare Ben è senza dubbio la cosa più giusta che tu possa fare.
Cartello: [E’ un intervento complesso, nessuno verrebbe mai a saperlo]
E’ la cosa giusta
Cartello: [E io ti proteggerei]
perchè lui merita di vivere.
Cartello: [Ora dimmi di spegnere il televisore]
Jack:
Spegni il televisore.
Juliet: Jack…
Jack: Spegnilo! Subito.
Juliet: Va bene, lo spengo. Pensa a quello che ti ho detto. Per favore.

Daniel: Dove va?
Eko: A Londra.
Daniel: Lei è un uomo cattivo? Mia madre dice che lei è un uomo cattivo.
Eko: Solo Dio lo sa. Avete avuto i vostri vaccini.
Amina: Si aspetta la mia gratitudine? So quello che voleva fare.
Eko: Quegli uomini… vi ho aiutato.
Amina: Altri uomini prenderanno il loro posto.
Eko: Che stanno facendo? Che significa tutto questo?
Amina: Stiamo chiudendo la chiesa. Non possiamo più usarla.
Eko: Questa è la chiesa di Yemi, non avete il diritto di farlo!
Amina: Non è più un luogo sacro! Un giorno sarà giudicato per ciò che ha fatto. Se fossi al suo posto, comincerei subito a redimermi. Andrei a Londra e inizierei ad espiare, perchè è in debito con Dio per le vite che ha tolto! E se la considera la chiesa di Yemi… gli deve una chiesa nuova.

Eko: Yemi! Aspetta! Yemi! Yemi! Hai detto che vuoi sentire la mia confessione: perchè? Perchè adesso? Mostrati! Dove sei? Dove?
Yemi: Sei pronto, Eko?
Eko: Sì… sono pronto, Yemi. Non chiedo l’assoluzione, padre, perchè non ho peccato. Quello che ho fatto l’ho fatto solo per sopravvivere. Una volta un bambino mi ha chiesto se ero un uomo cattivo… Se potessi rispondergli ora, gli direi che quando ero solo un ragazzino ho ucciso un uomo per salvare la vita di mio fratello. Non mi pento di questo, sono fiero di averlo fatto. Io non ho chiesto la vita che mi è stata data, ma mi è stata, comunque. E con essa ho fatto del mio meglio.
Yemi: Mi parli come se io fossi mio fratello!
Eko: Chi sei tu? Chi sei tu? Chi sei tu? Il Signore è il mio pastore, io non manco di nulla. Su pascoli erbosi mi fa… Aah!

Sayid: Che cosa ha detto, John?
Locke: Che i prossimi… siamo noi.

n preda a un attacco di panico.

.

.

Video:

Addio, Mr. Eko (versione originale)

Indovina che c’è per cena (versione originale)

Parodia della Perla (versione originale)

Tributo a Mr. Eko (versione originale)

L’episodio in italiano (parte prima)

L’episodio in italiano (parte seconda)

L’episodio in italiano (parte terza)

L’episodio in italiano (parte quarta)

Lascia un commento! (evitando gli spoiler)

 


<<< Vai a Lost 3×04 – Ognuno per sè

<<< Vai The Lost Experience #38

 

 

.

Annunci

Azioni

Information

15 responses

20 12 2007
Greg

I cartelli di Juliet potrebbero anche essere un piano inscenato da Ben ma forse Juliet vorrebbe farlo fuori davvero. Alex perchè chiede di Ben? Juliet le nasconde qualcosa quindi… dato che in sala operatoria mente a Ben.
Questa cosa l’ho pensata anch’io: ma perchè Ben non accompagna Jack a “casa” e magari si fa operare proprio da lui in un ospedale decente? Secondo me non sanno come andare via dall’Isola o magari se vanno via schiattano, boh…
La rotta 325 che indico a Michael sarebbe il Nord che hai indicato nella mappa, quindi ? Ma Michael e Walt non li fanno vedere che fino hanno fatto? Bah…
Prima di essere anestetizzato dice a Juliet: ci vediamo dall’altra parte del tunnel… voleva dire anche che finita l’operazione, ecc, sarebbe dovuto essere trasferito ad Otherville tramite un tunnel sottomarino ?
Il fumo nero non ha un senso logico su come agisce…
Mi è dispiaciuto per la morte di Eko, i nostri hanno perso un elemento importante… Nikki e Paulo da dove li hanno tirati fuori? Dal cilindro? Non mi piacciono proprio…

PS: Ottima analisi di quest’ep. mistico-religioso !!!

20 12 2007
alteraego

Grazie 😉

Molte delle tue domande riguardano la puntata 3×06, quindi al limite risponderò lì (per stasera dovrebbe essere online l’analisi).
Che dire, è vero che Juliet sembra davvero voler far fuori Ben, ma con gli Altri non si può mai dire, sono capaci di fare il doppio e persino il triplo gioco. Per quanto riguarda Michael siamo tutti ansiosi di vederlo e conoscere il suo destino: io spero che torni sull’isola, perchè mi sembrerebbe strano che gli altri lo lascino andare via così…
nikki e paulo… be’ se nikki non apre bocca mi sta anche bene, ma paulo non ha fatto nulla per farsi amare fin qui…

20 12 2007
C W

Complimenti! Nikki e Paulo non mi dicono niente e spero che torneranno nell’anonimato. Mi incuriosisce molto invece il tipo con la benda all’occhio. Sul discorso invece dei passeggeri della coda è interessante notare che l’unico incolume è Bernard che se non sbaglio si trovava nella coda dell’aereo solo perché era andato in bagno…

20 12 2007
alteraego

Infatti: Bernard è nella coda per caso, lui e sua moglie Rose hanno i posti vicino a Jack.
Comunque non sappiamo le sorti di Cindy e dei rapiti, potrebbero essere vivi (anche perchè i bambini sembrano servire agli Altri…)

20 12 2007
Greg

Dato che compare nel graffito il tipo con la benda potrebbe essere come ha ipotizzato alteraego proprio Radzinsky (o come si scrive), quindi dove si trovava ? in un’altra stazione? Nella Freccia c’era un occhio di vetro, quindi va in giro a visitare tutte le stazioni?
Se non sbaglio però nella scorsa stagione non c’era uno degli Altri che aveva la benda?

21 12 2007
alteraego

Uhm, quello degli Altri con la benda proprio non me lo ricordo…

23 12 2007
LOSTBABY

Ma il film che Juliet dice di far vedere a Jack..è “Il buio oltre la siepe”…”Giro di vite” a cosa si riferisce?
P.S:Ma la Blast door map..l’hai tradotta tu?Pensavo non avrei mai scoperto cosa dicesse..(non che adesso ne sapppia di più,è molto complessa..).Complimenti.
Veramente grazie per la mappa dell’isola!!è fantastica!Ci hai messo proprio tutto!6 grande!Ma…la..”Roccia nera”?Si trova nei”Territori oscuri” giusto?

23 12 2007
Greg

A sto punto ci dimentichiamo anche dell’imbarcazione dinamitarda? ihihihih

Il film che almeno in italiano dice Juliet è “Il buio oltre la siepe”

Non so dove forse già qui l’avevo vista la Mappa tradotta in italiano disegnata da Radzinsky e Kelvin, forse nei post della 2a serie

25 12 2007
alteraego

Già, la mappa l’avevo tradotta a suo tempo quando era apparsa a Locke;
E’ vero, il film è “Il buio oltre la siepe”: “Giro di vite” è la custodia in cui era nascosto il filmato Orientamento all’interno del Cigno;
la roccia nera sì, dovrebbe essere nei territori oscuri, ma non così addentro come la torre radio.
per i prossimi commenti e le tappe della Lost Experience che vi devo vi chiedo di pazientare fino al 27.
Nel frattempo, buon Natale!

25 12 2007
C W

Buon Natale anche a te Alteraego e buon Natale a tutti!

30 12 2007
Greg

Buon Anno a tutti i blogghiani !!!

31 12 2007
alteraego

Grazie, anche a te e a tutti quanti!

31 12 2007
mitico Sawyer

perchè Radzinsky tagliò il filmato di Orientamento del Cigno?

perchè Ben non va a farsi operare in una bella clinica negli USA?

e poi perchè solo adesso Ben decide di rapire Jack per farsi operare? Se aveva scoperto di avere un tumore due giorni prima che cadesse l’aereo poteva pensarci prima! Infatti non dimentichiamoci che con il finto nome di Henry Gale si era recato giorni prima al Cigno e in quel momento, pur sapendo già di essere malato, non aveva chiesto nulla a Jack!

3 01 2008
Witoos

Ciao Alteraego, quando continuerai l’analisi delle puntate, con la 3×06, 3×07 e 3×08 ? Le attendo con ansia. Thanks

3 01 2008
alteraego

Ciao, la 3×06 è quasi pronta, nei prossimi giorni la metto online.
Per la 3×07 e 3×08 aspetto che vengano trasmesse da Raidue
Intanto segui la nuova Lost Experience 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: