The Lost Experience #25

23 06 2007

25.jpg 

Benvenuti alla tappa #25  di The Lost Experience.

Il nuovo blog trovato, rachelblake.com, è soltanto in apparenza un sito che racconta le vacanze europee della sua autrice: guardate attentamente la cartina che fa da sfondo al blog… non vi pare di averla già vista da qualche altra parte?

 

Il sito persephone.thehansofoundation.org conteneva inoltre un aggiornamento: questa volta bisognava estrapolare la password da un video, e più precisamente dall’audio (quello che sentirete cliccando il link è diverso dall’originale, che in realtà andava all’indietro):

 

Dall’audio così ricostruito è possibile estrapolare una serie numerica: 1011181051001011101163297103101110100. Convertendo questi numeri mediante codice ASCII, otterrete le seguenti parole: “evident agenda”, la nuova password.

Questa password andrebbe inserita nello spazio “Extra info” sul blog di Rachel Blake, ma non fatelo perchè andreste incontro a spoiler. Piuttosto, date un’occhiata al sito cui chi inseriva la password veniva reindirizzato:

stophanso.rachelblake.org

e seguite le istruzioni di Rachel… avrete nuove rivelazioni.

. 

Spunti:

– Tutti quelli segnalati in grassetto fin qui.

. .

Prossimo appuntamento con TLE: Lunedì 25 Giugno (dopodomani)

Lascia un commento!

<< Vai alla #24

(25 – Continua)

Annunci




The Lost Experience #24

20 06 2007

22.jpg 

Benvenuti alla tappa #24  di The Lost Experience.

Dopo aver inserito la password “recluse” nella pagina del Progetto per l’Estensione della Vita sul sito della Hanso Foundation, riceveremo l’ultimo messaggio da parte di Persephone: questa volta riguarda direttamente Alvar Hanso in persona, e sembra che le sue condizioni di salute non siano affatto buone. Lo si evince dalla lettera di Eliza Vasquez, un medico che ha avuto in cura Hanso, diretta al medesimo fondatore della Hanso Foundation:

recluse_lettera.jpg

(clicca per ingrandire)

Successivamente, dopo aver correttamente inserito il nome del direttore del Vik Institute (dott. Zander), Persephone avanzerà il sospetto (sulla base di registrazioni video che documentano l’assenza di Alvar Hanso dal lavoro da più di 2 anni) di una presunta prigionia cui Hanso sarebbe costretto:

recluse1.jpg recluse2.jpg recluse3.jpg recluse4.jpg

(clicca per ingrandire)

Insomma, Persephone sembra ormai decisa a scovare Alvar Hanso. Dopo queste rivelazioni, torniamo al sito della Hanso Foundation, che ci accoglie però con un annuncio:

hack.jpg

(clicca per ingrandire)

Anche in questo asciutto messaggio di congedo, che pone fine alla prima fase di The Lost Experience, vi sono tuttavia degli indizi nascosti: una volta “decompilato”, infatti, il sito svelerà questo messaggio:

(clicca per ingrandire)

Inoltre, nel codice html è nascosto l’indirizzo di un nuovo sito: si tratta di rachelblake.com (Attenzione: non andate sul sito originale, contiene spoiler!)

Ha così inizio la seconda fase di The Lost Experience. Ecco come si presentava il nuovo sito, dal nome (per l’appunto) rachelblake.com:

rachelblake.com

(Attenzione: visitate solo la pagina segnalata, non andate nella “home” perchè contiene spoiler!)

blake.jpg 

Si tratta di un blog che prende il nome dalla sua non meglio precisata autrice, Rachel Blake: il sito racconta i viaggi per l’Europa della ragazza; la prima tappa è Copenhagen, una città che in The Lost Experience non è nuova…

Cosa c’entra tutto questo con la Hanso Foundation, vi chiederete? Be’, date un’occhiata all’immagine di sfondo del blog… Inoltre, anche in ciò che scrive Rachel Blake ci può essere qualche riferimento interessante. Ecco la traduzione:

Copenhagen, Danimarca

Finalmente!
Ciao a tutti, benvenuti al mio blog di viaggi europei. Mi chiamo Rachel Blake, ho 24 anni, e sì, questo giro arriva con due anni di ritardo. Mi sento come in inferiorità nei confronti dei miei amici, i quali tutti hanno trovato un modo di passare sei mesi dopo il diploma zaino in spalla per l’Europa. Purtroppo per me, io ho esaurito tutto e ho trovato un lavoro presso una megalitica e malvagia corporation.

Bene, questo lavoro è terminato, e ora sono qui. Ma niente ostelli della gioventù nè autostop per me, grazie. Ho guadagnato qualche soldo con quel lavoro che ho menzionato, e ne spenderò solo un pochino…

Tuttavia, una cosa che non ho fatto è stato pianificare il tutto. Partirò da Copenhagen, e da lì diciamo che “suonerò a orecchio”. Chi vuole una vacanza stressante?

Dunque, perchè Copenhagen? Perchè la Danimarca? Forse perchè ho letto Amleto troppe volte. O forse, forse solo perchè voglio iniziare dalla sede dela più antica monarchia europea. E’ stata fondata nel 1167!

Mentre sono qui, spero di: a) diventare una designer di interni migliore per osmosi; b) vedere il Rosenborg Castle, la Round Tower, i Giardini Tivoli, la Little Mermaid… sì, si trova qui!; c) fare shopping allo Stroget; d) mangiare un hotdog danese (sono rinomati!), e e) RILASSARMI con i bellissimi laghi. Ah.

 

. 

Spunti:

– C’è un nuovo aggiornamento del sito persephone.thehansofoundation.org: per comodità ve lo riporto qui. Si tratta di un video, abbastanza enigmatico:

clicca qui per vedere il video 

Ma la vostra attenzione deve concentrarsi sull’audio, dal momento che contiene un nuovo messaggio:

clicca qui per ascoltare l’audio

Inoltre, potreste anche provare a leggere il labiale della signorina asiatica:

– Tutti quelli segnalati in grassetto fin qui.

. .

Prossimo appuntamento con TLE: Venerdì 22 Giugno (dopodomani)

Lascia un commento!

<< Vai alla #23

(24 – Continua)





The Lost Experience #23

18 06 2007

241.jpg 

Torniamo alla tappa di sabato: il forum dei rivoltosi della Verizon (azienda i cui impiegati hanno ordito una sorta di ribellione nei confronti della Hanso Foundation, che pare controllare ed orientare il lavoro produttivo della Verizon stessa, e hanno creato un forum dedicato a questa “cospirazione”, nascondendolo dietro il sito retrieversoftruth) pare aver incontrato i favori di DjDan, che si è alleato con questa nuova forza nella lotta alla Hanso Foundation. Leggendo uno dei topic, è infatti possibile visionare la trascrizione (mi spiace ma l’audio originale è introvabile) del suo ultimo podcast, in cui molto interessanti (soprattutto in chiave Lost) sono i riferimenti alle nanomacchine:

Speaker: Direttamente dalla vostra coscienza… statr ascoltando DjDan, per rovinare l’uomo.

DjDan: Controllo delle menti, gente, stiamo parlando di controllo delle menti. Andiamo, sappiamo tutti perchè le varie MDMA, LSD, PCP, GHB e LMNOP sono illegali: perchè l’Uomo non vuole farvi avere le armi che lui sta scaricando nel vostro bere acqua e nel vostro formaggio. Così io chiedo: avete subito il lavaggio del cervello? Lo state subendo? Volete subirlo? Prendiamo le vostre chiamate.

Ascoltatore: Ciao, sono Debuke da Albuquerque

DjDan: Già, stai scherzando, non è vero?

Ascoltatore: I genitori possono essere crudeli, DjDan… Dan, credo che tu abbia ragione. Noi stiamo subendo il lavaggio del cervello. Abito vicino a Los Alamos e agli altri esperimenti nucleari, e sento questa pressione sul mio cervello, sempre.

DjDan: Già, beh, potrebbe essere la tua sinusite, Dub… basta solo respingerla…

Ascoltatore: Quello che sto dicendo è che ho osservato quando mi stavo facendo il mio tost alla cannella e uva passa… il mio tostapane… ha bloccato i raggi. Mentre stavo tostando, mi è parso chiaro come il giorno.

DjDan: Affascinante, Debuke. Girate i vostri tostapane, gento. Prossima chiamata.

Ascoltatore: Sono… Jerry, dall’Ontario

DjDan: Oh, abbiamo con noi un Canuck!

Ascoltatore: Già, veniamo in pace… Senti, Dan, voglio dire in risposta a ciò che tu stavi dicendo prima sulla Hanso Foundation… pensi davvero che siano coinvolti nel controllo delle menti?

DjDan: La cima dell’iceberg, Jerry, la cima dell’iceberg! E’ come… chi sono questi tipi? Riassunto per chi se l’è perso: la mia legione di Spie della Cospirazione hanno tenuto d’occhio la Hanso Foundation sin dal ’92, quando furono espulsi con la forza dal Congo. Voglio dire, seriamente… espulsi con la forza dal Congo? Ma quanto siete cattivi? Cosa deve fare un pagliaccio per essere espulso dal circo? Cosa deve fare un topo per essere espulso dalla fogna? Così… alcune delle mie Spie della Cospirazione, sono andati a pesca nelle acqua profonde al largo delle coste dell’est asiatico, poichè hanno sentito della piccola piattaforma di ricerca offshore del nostro piccolo amico Hanso. E non sono riusciti a vederla. Ma ciò che sono riusciti a vedere è stata la sottile linea incollarsi al cielo. Ora, cosa pensate che possa essere, eh? Con chi stiamo scherzando! Spero che abbiate con voi i vostri elmetti di alluminio, ragazzi e ragazze! Prossima chiamata.

Ascoltatore: Dan, sono Franklin. Insegno bioingegneria alla Big Ten University.

DJ Dan: Hu-hu, Franklin, dammi qualche informazione.

Ascoltatore: “Beh, sono preoccupato riguardo la nanotecnologia.”

DJ Dan: “Uh, nanotech-cosa?”

Ascoltatore: “Nanotecnologia, essenzialmente la miniaturizzazione di macchine a livello molecolare.”

DJ Dan: “Oh, a-aspetta, w-whoa, t-tu intendi, robot così piccoli da risultare invisibili? Sembra terribile. Perchè qualcuno dovrebbe voler fare questo?”

Ascoltatore: “Beh, ci sono molte applicazioni: medicina, computers. Per esempio, tu potresti catturare miliardi di questi naniti…”

DJ Dan: “N-naniti? Naniti? E’ il gergo per ‘piccoli robot invisibili’?”

Ascoltatore: “Giusto. Tu potresti catturarli in un campo elettromagnetico e potresti farli galleggiare sopra un campo di grano, utilizzandoli come, come un pesticida senza veleni.”

DJ Dan: “Whoa, whoa, whoa, aspetta un minuto, e c-come apparirebbero? Se un gruppo di, uh, questi, uh, nano-cosi sono raggruppati insieme, di cosa stiamo parlando?”

Ascoltatore: “Di qualcosa che vola come uno stormo, di una nuvola.”

DjDan: “Okay, Frankie, tu sai che qualche volta una nuvola è solo una nuvola. Così… aspetta un attimo, aspetta un attimo, così tu, tu stai dicendo che questi piccoli robot invisibili, uh, potrebbero uccidere?”

Ascoltatore: “Si. Penso che potrebbero.”

DjDan: Beh, avete sentito gente: minuscoli cervelli-killer invisibili. E io che mi preoccupavo della Hanso Foundation… DjDan, sarò di nuovo tra voi, ora devo sgusciare dentro la mia impenetrabile armatura di piombo… 

———————————————– 

Come molti di voi hanno correttamente segnalato, la nuova password che Penelope suggerisce (dal sito persephone.thehansofoundation) si ricava dalle iniziali (in inglese) dei nomi degli oggetti raffigurati nella fotografia:

Recorder (registratore), Envelope (lettera), Card (carta da gioco), Lipstick (rossetto), Umbrella (ombrello), Scissors (forbici), Eraser (gomma): la nuova parola è RECLUSE.

Essa andrà inserita nella pagina del Progetto per L’Estensione della Vita sul sito della Hanso Foundation: ma attenzione, una volta inserita la password quello che Persephone vi mostrerà potrete vederlo una sola volta. Poi, sebbene il sito sembrerà inattivo, nasconderà ancora un messaggio… (è inoltre importante conoscere il cognome del Direttore del Vik Institute: è Zander)

. 

Curiosità:  

– Parliamo un po’ del Mapinguari: creatura mitologica che popola l’immaginario delle popolazioni sudamericane e (stando alle dicerie) anche la foresta amazzonica. La pagina di Wikipedia la potete trovare qui.

Quel che è più interessante è il fatto che il Mapinguari avrebbe a che fare anche con Lost: guardate questo script per la sceneggiatura del Pilot (il primo episodio in assoluto di Lost): riguarda la scena dell’incontro fra Charlie e il “mostro”, e sembra che nelle idee degli autori il mostro abbia a che vedere con questo animale leggendario (è descritto come una macchina robotica multi-tentacolare simile ad un Mapinguari)

mapinguari.jpg

(clicca per ingrandire)

. 

Spunti:

– Tutti quelli segnalati in grassetto fin qui.

– La sagoma di figura umana che appare rapidamente sullo sfondo mentre (v. precedente tappa) ci viene mostrata l’antenna radio koreana pare proprio appartenere a Thomas Mittelwerk:

 

 

 

.

Prossimo appuntamento con TLE: Martdì 19 Giugno (domani)

Lascia un commento!

<< Vai alla #22

(23 – Continua)





The Lost Experience #22

16 06 2007

24.jpg 

Benvenuti alla tappa #22  di The Lost Experience.

Inserendo la password “conspiraspies” nella sezione sull’elettromagnetismo del sito della Hanso Foundation, Persephone fa accedere a:

-un’immagine tratta dal satellite, che però appare disturbata:

– un’immagine denominata “crescita inspiegabile”:

– l’immagine di una torre radio:

– e una nuova lettera (clicca per ingrandire), inviata da un ministro di un non meglio precisato Paese (ma si cita la Paik Motors, koreana) a Thomas Mittelwerk, vicepresidente della HF:

lettera_ministro.jpg

Il sito persephone.thehansofoundation, come visto ieri, è stato modificato. L’immagine che propone è questa:

Per trovare la nuova password sono importanti gli oggetti raffigurati, che vanno considerati in inglese: come suggerisce Midnighter, abbiamo recorder, envelope, card, lipstick, umbrella, scissors, eraser.

Inoltre, potreste dare un’occhiata anche al forum degli impiegati Verizon che era stato trovato in relazione al sito retrieversoftruth: potrebbe condurvi a nuove rivelazioni…

 

. 

Spunti:

– Nella lettera si parla di una collaborazione tra la Hanso Foundation e la Paik Motors: un nome che, anche in relazione a Lost, dovrebbe dirvi qualcosa… 

– Tutti quelli segnalati in grassetto fin qui.

. 

Curiosità:

– Forse non è la prima volta che vediamo una antenna radio nel sito della Hanso Foundation: potrebbe essercene una seminascosta anche in una precedente rivelazione di Persephone, quella che (a partire dalla password inserita nella sezione “Istituto per il Progresso Genetico”) portava alla scoperta dello squalo:

– Mentre ci viene svelato questo nuovo indizio, è possibile intravedere la sagoma di una figura umana che appare rapidamente sullo sfondo: di chi si tratta?

– Secondo alcuni, vi sarebbero delle differenze fra questo e i precedenti indizi rivelati da Persephone: innanzitutto la scelta del carattere; quindi il fatto che dica “It’s me, Persephone” (ma a dire il vero lo diceva anche nella newsletter del sito della HF); infine il fatto che la password sia stata rivelata sul sito di DjDan… Insomma, secondo alcuni chi ha fatto queste rivelazioni non sarebbe Persephone.

 

 

.

Prossimo appuntamento con TLE: Lunedì 18 Giugno (dopodomani)

Lascia un commento!

<< Vai alla #21

>> Vai alla #23

(22 – Continua)





The Lost Experience #21

15 06 2007

 21.jpg

Benvenuti alla tappa #21  di The Lost Experience.

Nella scorsa tappa avevamo accennato alla nuova password reperibile sul sito di DjDan: cliccando sull’immagine della torre radio sotto la rappresentazione del Mapinguari (animale su cui lascio ancora indagare voi), si accede ad una nuova pagina dal nome “spies”: qui trovate la parte mancante della password, ovvero “conspira”:

spies.jpg

conspira.jpg

La nuova password così ottenuta va inserita sul sito della Hanso Foundation, nella sezione “Electromagnetic Research Initiative”, dopo aver cliccato sull’immagine dell’aurora boreale. Persephone rivelerà in questo modo alcune notizie sull’installazione di un’antenna radio in Korea (un Paese che non ci è nuovo). Domani sarà online la traduzione di questo materiale.

radio.jpg

Per chi ancora non fosse riuscito a risolvere il diabolico giochino dei pulsanti colorati che si accendono, ecco la soluzione, che corrisponde allo svelamento del significato dell’acronimo D.H.A.R.M.A.:

Quest’oggi ci occuperemo del nuovo podcast di DjDan:

ed anche del nuovo aggiornamento del sito persephone.thehansofoundation.org, che questa volta non propone codici ma una nuova immagine. Che nasconde ancora qualcosa…

. 

Spunti:

– Tutti quelli segnalati in grassetto fin qui.

 

 

 

.

Prossimo appuntamento con TLE: Sabato 16 Giugno (domani)

Lascia un commento!

<< Vai alla #20

>> Vai alla #22

(21 – Continua)





The Lost Experience #20

12 06 2007

20.jpg 

Benvenuti alla tappa #20 di The Lost Experience.

Nella scorsa puntata eravamo approdati al nuovo sito suggerito da Persephone (hole4.thehansofoundation.org) e alla nuova foto in esso contenuta:

In modo particolare, era sul nome del file che bisognava lavorare. Mettendo infatti in relazione u8egnce86 con i nomi delle precedenti immagini (q9als2002t9agen75), e seguendo l’indizio del sito persephone.thehansofoundation.org (“timeless together“, ovvero togliere le date e poi anagrammare), si giunge alla nuova password:

light sequence again

Se immettete la password nella casella “Inquire today” della pagina Mental Healt Appeal del sito della Hanso Foundation, potete accedere ad un estenuante giochino (provare per credere) che, se risolto, vi porterà a conoscere il significato della parola Dharma. Ricompaiono anche i geroglifici già visti in Lost, all’interno del Cigno:

 

Inoltre avrete accesso ad un nuovo documento: si tratta di una lettera scritta dal Direttore del Vik Institute (l’ospedale psichiatrico islandese dove la Dharma conduce alcuni progetti di ricerca) a Thomas Mittelwerk. Ecco la traduzione:

vik_lettera2.jpg

 Nel frattempo, DjDan ha dato appuntamento a domani per un nuovo podcast, e il suo sito è stato aggiornato con una nuova sezione: vi è nascosta una ulteriore password che, una volta trovata, andrà inserita nel sito della Hanso Foundation.

. 

. 

Spunti:

– Tutti quelli segnalati in grassetto fin qui;

– L’immagine che si trova sul sito di DjDan ha qualcosa di inquietante. Specie se provate a contare le dita delle sue zampe…

 

 

.

Prossimo appuntamento con TLE: Mercoledì 13 Giugno (domani)

Lascia un commento!

<< Vai alla #19

>> Vai alla #21

(20 – Continua)





The Lost Experience #19

7 06 2007

Benvenuti a questa nuova tappa della Lost Experience eccezionalmente scritta da Midnighter, che sostituisce l’impegnatissimo AlteRaego (ps: grazie mille, Mid!)

Ieri ci eravamo lasciati con la scoperta del sito Retrievers Of Truth (tra l’altro queste parole apparivano anche sul sito della Hanso: passando il cursore sulle foto delle cellule nella sezione Geonomic Advancament comparivano nella foto della radiografia sottostante).

Come molti hanno scoperto, a parte le teorie sulle presunte capacità mentali superiori di questa razza canina (a cui appartiene anche il Vincent del telefilm), il sito offre la possibilità di iscriversi alla newsletter. Una volta iscritti, ci giunge nella nostra casella un messaggio di benvenuto da parte del fantomatico gestore del sito, il Dr. Vincent “Wally” Bolé, che ci racconta del suo incontro “metafisico” con una persona di nome Madrake “Manny” Wig (anagramma di “waking dreams”, sogni ad occhi aperti).

Curiosando nel sito, si legge delle origini del Labrador Giallo, e di come questo cane, nato in Australia da una labrador nera di proprietà della famiglia Porter, sia stato salvato dalla soppressione dal figlio di un servo di nome Lloyd (PorterLloyd… Questi nomi non vi fanno venire in mente nulla?). In questa sezione è messo in particolare evidenza il nome Porter.

Come molti hanno fatto, inserendo questo nome nello spazio per l’iscrizione alla newsletter, si riceve un altro messaggio, che nasconde un nuovo indirizzo:

http://digilander.libero.it/the_lost_experience/retrieversoftruth/forum.htm

ovvero un forum “nascosto” dove dei dipendenti della Verizon cospirano contro la Hanso Foundation, colpevole a loro avviso di sfruttare l’azienda per cui lavorono per i suoi fini di dominio globale.

Nel primo topic (“Il vangelo secondo The DSL”) di questo forum, al termine di uno scambio di battute assolutamente irrilevante tra DSLerator, Fiberoptician e iobiSeeingYou, questo ultimo ci avvisa dell’update del sito www.richerdeeperbroader.com.Il sito non è più attivo e lo trovate riprodotto qui:

http://digilander.libero.it/the_lost_experience/retrieversoftruth/richerdeeperbroader.htm

Negli altri topic era possibile trovare i link a questi altri due siti:

http://www.andyfoulds.co.uk/amusement/economists.htm

(non particolarmente importante)

http://www.emri.perception.net/

Tornando al sito www.richerdeeperbroader.com, fa parte di una campagna pubblicitaria della Verizon (azienda per cui affermano di lavorare i “cospiratori” di Retriviers of Truth), azienda fornitrice di banda larga negli USA, il cui nome è un portmanteau (fusione) delle parole “Veritas” e “Horizon”.

Nel codice sorgente di questo sito è possibile notare una parola (questo nel gioco originale, nella nostra ricostruzione la parola è scritta in bianco e bisogna evidenziarla col mouse):



var _gn=”phg.hitbox.com”; //gateway name
var _vb=”parthenogenesis”; // <–
var _hcv=68;function…

Parola che inoltre rimanda ad un articolo di Wired che risultava come primo risultato facendo una ricerca su Google con i termini “Japanese mouse” mother genetics (utilizzati nella discussione del forum di Retriviers of Truth): http://www.wired.com/medtech/health/news/2004/04/63203

A questo punto possiamo tornare sul sito della Hanso. La parola parthenogenesis altro non è che una password che dovremo inserire nella sezione Geonomic Advancament, in una casella di testo nascosta sotto la fotografia centrale. Una volta inserita la password, assisteremo ad una serie di slide abbastanza inquietanti, che si concluderanno con l’immagine della carcassa di uno squalo arenatosi sulla spiaggia. Questo squalo ha il marchio Dharma sulla coda, non vi ricorda nulla?

Contemporaneamente, il sito persephone.thehansofoundation è stato nuovamente aggiornato

Potreste trovare una nuova immagine, e lavorate anche sul nome di questo file. E mettete tutto in relazione con i precedenti “hole”…

.

Prossimo appuntamento con TLE: Martedì 12 Giugno (prossima settimana)

Lascia un commento!

<< Vai alla #18

>> Vai alla #20

(19- Continua)